Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
24 mag 2022

Giro d'Italia a Treviso: strade e scuole chiuse per la tappa 18. Percorso e programma

In arrivo a Treviso il 26 maggio, la tappa 18 partirà dalla Valsugana e approderà a Treviso. La carovana rosa passerà dalle province di Vicenza e Belluno: il percorso e il programma

24 mag 2022
patrizia tossi
Cronaca

Treviso, 24 maggio 2022 – Dalla Valsugana alla pianura veneta, 156 km di curve e saliscendi a scavalco tra quattro province e due regioni – il Trentino e il Veneto – su un dislivello di 1.150 metri. Tutto è pronto per la tappa 18 del Giro d’Italia 2022, in arrivo a Treviso per giovedì 26 maggio. Una festa che tingerà tutta la città con i colori dell’evento sportivo più atteso, con 10mila palloncini rosa e le vetrine dei negozi a tema, nell’anno in cui Treviso è stata impalmata “Città Europea dello Sport”. Strade e scuole chiuse a partire da domani: ecco dove

Approfondisci:

Giro d'Italia a Belluno: strade chiuse per la tappa 20. Percorso e programma

Approfondisci:

Adriatica Ionica race 2022: il percorso e le ultime due tappe nelle Marche

Giro d'Italia 2022, cosa succede alla Tappa 18: 

Tappa 18, la mappa e il percorso
Tappa 18, la mappa e il percorso

Il percorso della tappa

Dopo la partenza in Trentino, al km zero di Borgo Valsugana, giovedì 26 maggio la carovana rosa correrà veloce verso il confine e poi, 20 km dopo, entrerà in Veneto attraverso il passaggio delle scale di Primolano, unica asperità assieme al Muro di Ca’ del Poggio, per continuare il percorso tra le province di Vicenza e Belluno, passando tra le colline del Prosecco in Valdobbiadene. La volata finale sarà a Treviso, ad attendere gli atleti sarà un circuito finale di 11 km su strade ampie e pianeggianti. Unica eccezione, l’ultima svolta impegnativa ai 3 km dall’arrivo. Un anello in città di 22,5 km fino alla “finish line” di via Nino Bixio.

Altimetria della Tappa 18
Altimetria della Tappa 18

“Il Giro d’Italia è legato a Treviso dalla storica tradizione ciclistica che caratterizza il nostro territorio”, spiega evidenzia il sindaco Mario Conte. “È una corsa che porta gioia, ma anche fermento e vivacità. Siamo particolarmente felici di accogliere la conclusione della 18esima tappa che per Treviso sarà una giornata di festa”.

“Sarà una corsa con una logistica particolarmente complessa e imponente – continua il primo cittadino di Treviso – che comporterà alcune modifiche alla viabilità ma è importante, in occasione di questi eventi, creare un’accoglienza diffusa, partendo anche dai giorni della vigilia come quella che hanno riservato i nostri commercianti con le vetrine addobbate oltre alle varie iniziative comunali per fare sì che a vincere sia sempre lo sport come esempio di benessere e di valori per i bambini”.

Treviso si tinge di rosa: tutti gli eventi

Giovedì 26 maggio, alle 17, è previsto l’arrivo della 18esima tappa del Giro d’Italia tra Borgo Valsugana (Trento) e Treviso. Per l’occasione la città si tingerà di rosa con una serie di iniziative, tra eventi culturali, gourmand e spettacoli, oltre ad una “carovana” addobbata di vetrine a tema Giro d’Italia. Nei locali di Treviso sarà inoltre possibile degustare piatti, cicchetti, menù, tiramisù in rosa e colazioni dedicate agli appassionati di ciclismo.

Loggia in Rosa. Domani, mercoledì 25 maggio, la Loggia dei Cavalieri accoglierà i performer vincitori del bando “Treviso adotta i suoi artisti” in una cornice completamente colorata di rosa. Fino al 29 maggio, Treviso ospiterà inoltre i musicisti di “Treviso Suona Jazz”, che oltre agli spettacoli, allieteranno le serate in numerosi posti all’aperto. Il 25 e 26 maggio, alla vigilia e nel giorno della Città di Tappa, la storica società UC Trevigiani aprirà le porte della sede con una mostra fotografica storica della società e la distribuzione di palloncini e gadget a Porta San Tomaso.

Giro E, a Treviso l’arrivo della 15esima tappa

Nel giorno dell’arrivo della 18esima tappa ufficiale del Giro d’Italia – prevista per le 17 in via Nino Bixio – alle 15.30 approderà in città anche la 15esima tappa del Giro E a pedalata assistita, che anticiperà gli atleti rosa di qualche ora. Il gruppo Pastoria del Borgo Furo e il Coro Stella Alpina si esibiranno in Piazzale Burchiellati. Sempre giovedì, si terranno le visite guidate “Il lato rosa delle donne”, a cura di Treviso Tours, che approfondisce storie di trevigiane che nel corso della storia si sono distinte in vari ambiti (due visite, dalle 19 alle 20, 20.30 alle 21.30).

“Ruota a ruota” nel più grande museo del mondo. In occasione della Corsa Rosa, il Museo Salce, il più grande museo di grafica pubblicitaria in Italia, esporrà nelle sedi di Santa Margherita e San Gaetano, dal 26 maggio al 2 ottobre, la nuova mostra “Ruota a Ruota: storie di bici, manifesti e campioni”.

“Una serie di eventi che, non solo vuole celebrare la bellezza e la tradizione del Giro d’Italia, ma creare un contesto tematico e attrattivo per il nostro tessuto economico e per l’intero movimento sportivo del nostro territorio, nell’anno in cui Treviso è Città Europea dello Sport, dice vicesindaco Andrea De Checchi. “Ringrazio tutte le attività che hanno voluto decorare le proprie vetrine, alimentando l’attesa e lo spirito che da sempre contraddistingue la Corsa Rosa, l’unico evento sportivo in grado di portare i campioni nelle case degli italiani”. Domenica 29 maggio, invece, largo al rosa del crepuscolo con la visita guidata del centro storico (a partire dalle 17) organizzata dalle guide venete (iscrizioni su eventi@guideveneto.it, costo 10 euro).

Strade e scuole chiuse

Scuole. Giovedì 26 maggio, a Treviso ci sarà la sospensione delle attività didattiche di tutte le scuole di ogni ordine e grado, pubbliche e private, compresi gli asili nido ricadenti nel territorio comunale. La sospensione delle attività didattiche e anche la chiusura della scuola superiore Stefanini è invece anticipata a domani, 25 maggio, a partire dalle 14, e per i giorni 26 e 27 maggio.

Strade. Un’ordinanza comunale ha disposto delle modifiche alla viabilità dalle ore 14 del 25 maggio fino alle ore 20 di giovedì 26. Verrà istituito il divieto di sosta con rimozione in viale Nino Bixio (su entrambi i lati), viale Fratelli Cairoli (entrambi i lati), parcheggio Ex Pattinodromo, via Foscolo, via Siora Andriana del Vescovo, nei parcheggi di via Castello d’Amore e via Foscolo, in viale Terza Armata, piazzale Burchiellati, viale Burchiellati, viale Frà Giocondo e Borgo Mazzini.

Giovedì 26 maggio, dalle 8 alle 20, sosta vietata su strada San Pelaio (nel tratto che unisce viale della Repubblica a via delle Verine), via delle Verine via Santa Bona Vecchia, viale Monfenera, via Piave, via Marconi, via Ciardi, via brigata Marche, viale Felissent. Vietatala circolazione di tutti i veicoli dalla mezzanotte del 26 maggio fino alla mezzanotte successiva per l’allestimento e lo smontaggio dell’arrivo della tappa su viale Nino Bixio e viale F.lli Cairoli (fino all’innesto con viale Monfenera). Dalle 8 alle 20 del 26 maggio, divieto di transito in via Siora Andriana del Vescovo, via Castello d’Amore, via Foscolo, via Zenson di Piave, viale Burchiellati, piazzale Burchiellati, via Mura San Teonisto, viale D’Alviano, viale Frà Giocondo, via Cacciniga, via Frà Giocondo, via Filippini, via Sant’Antonio da Padova.

A partire dalle 13.30 del 26 maggio fino al termine della manifestazione, su viale della Repubblica dall’inizio territorio comunale di Treviso fino alla rotatoria Appiani, su entrambe le direttrici di marcia, non si potranno percorrere la strada San Pelaio, via Verine, strada Santa Bona Vecchia, viale Monfenera, viale Fratelli Cairoli, viale Nino Bixio, via Piave, via Marconi, via Ciardi, via Brigata Marche (tratto tra via Salsa e via Brigata Treviso), viale Brigata Treviso, viale Felissent. Infine, sarà vietato il transito dalle 13.30 del 26 maggio fino al termine della tappa, su tutte le strade afferenti al percorso di gara percorso esterno Mura.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?