Controlli
Controlli

Venezia, 9 settembre 2021 – Non può entrare in aula perché il green pass non risulta in regola, così un dirigente regionale vaccinato è stato costretto a lavorare dall'esterno di una finestra. È successo a Palazzo Ferro Fini, sede dell'assemblea consiliare del Veneto. Dopo essere guarito dal Covid, il funzionario regionale è stato vaccinato con una sola dose e, per disguidi burocratici ancora tutti da accertare, la certificazione non è risultata valida ai controlli. Green pass obbligatorio al lavoro. "Estensione solo per due categorie"

Di fronte al caso - sollevato martedì scorso in aula dal consigliere Dem Jonathan Montanariello - come riporta il Corriere Veneto, il presidente del consiglio Roberto Ciambetti si è difeso dicendo: “Il dirigente è un amico: so che è vaccinato, ma non si fanno sconti”. Si stava discutendo in aula degli emendamenti ad un progetto di legge in materia di territorio, quando il consigliere Dem ha chiesto conto dello strano arrangiamento logistico del dirigente, peraltro favorevole al vaccino, proveniente da Palazzo Balbi, sede della giunta, per seguire i lavori del Consiglio regionale. Padova, maestra a scuola senza Green pass: litiga col preside, arrivano i carabinieri