Elena Donazzan assessora al Lavo della Regione Veneto a Valbelluna
Elena Donazzan assessora al Lavo della Regione Veneto a Valbelluna

Veneto, 19 novembre 2021 - "Questo accordo segna l'inizio di un nuovo percorso ed è un caso che farà scuola in Italia. Ora si scriva una norma nazionale che, sulla falsariga dei contenuti di questo storico accordo, fissi i paletti per regolamentare l'uscita delle multinazionali dal mercato italiano". Così l'assessora regionale al Lavoro Elena Donazzan ha presentato l'accordo sottoscritto presso il ministero dello Sviluppo Economico che impegna la multinazionale Ideal Standard a garantire il percorso verso una soluzione industriale del sito di Trichiana a Borgo Valbelluna. 
Presenti i rappresentati della proprietà Ideal Standard e tutte le rappresentanze sindacali e Rsu aziendali. "Dalla manifestazione di Borgo Valbelluna di sabato scorso siamo usciti più forti e coesi"- sottolinea ancora Donazzan che ricorda l'appello accorato di Papa Francesco a sostegno dei lavoratori bellunesi.
Ideal Standard annuncia la chiusura, 500 operai rischiano il posto nel Bellunese

Zaia: "Buona notizia per i quasi 500 lavoratori"

"Accolgo la buona notizia a braccia aperte. É una buona, anzi buonissima notizia quella che sancisce l'accordo tra le parti sociali per reindustrializzare il sito produttivo di Ideal Standard e la conseguente nomina di un Advisor. É un segnale forte e chiaro in un momento di difficoltà dell'azienda bellunese e il mio pensiero va immediatamente ai quasi 500 lavoratori dello stabilimento che rischiava la chiusura. Ancora una volta c'è stata la volontà di essere della partita come Regione del Veneto; abbiamo voluto crederci perché quando si fa squadra i risultati si ottengono" - ha dichiarato ieri sera il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia.  "La buona notizia, però - ha continuato il Presidente, non ci fa adagiare sugli allori. Bene festeggiare per Ideal Standard, ma senza dimenticare l'altro nostro obiettivo che è quello di trovare una via d'uscita anche per gli oltre 300 lavoratori di ACC, che rimangono ancora un pensiero fisso per tutti noi".  
Luigi Sbarra, Cisl: 3 giorni in Veneto, sabato il 'no' alla manovra del Governo

Sindacati: "Bene la cessione dell'azienda a condizione di favore e la Cig"

Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil valutano positivamente l'accordo per il futuro del sito produttivo Ideal Standard di Trichiana (Bl) e dei suoi 441 lavoratori. "Di fronte all'indisponibilità del gruppo, più  volte ribadita, a proseguire le attività del sito industriale di Trichiana, registriamo positivamente gli elementi contenuti in questo accordo. La cessione a condizione di favore dell'azienda e la cassa integrazione per un anno per tutte le lavoratrici e i lavoratori rappresentano un bene effettivo e di valore", affermano i sindacati. "Ora le politiche del Governo, attraverso Invitalia devono fare la loro parte per garantire il futuro occupazionale e industriale del sito. Questa azienda e i suoi lavoratori sono un'eccellenza che deve essere salvaguardata, ne va della vita di un'importante area industriale del Paese, quella del Bellunese, strategica nelle economie del Veneto e di una parte rilevante del nord-est italiano", concludono le organizzazioni sindacali.