Enzo Tortora e la figlia Silvia insieme a Domenico Modugno
Enzo Tortora e la figlia Silvia insieme a Domenico Modugno

Veneto, 10 gennaio 2022 - "Il giornalismo italiano di qualità perde una dei suoi migliori interpreti. Con Silvia Tortora se ne va una brava giornalista, un'ottima scrittrice, ma anche una testimone equilibrata e corretta di una fase storica difficile come fu quella della condanna al padre Enzo Tortora e la sua morte".
Così il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, ricorda la figura della giornalista e scrittrice Silvia Tortora, morta prematuramente nella notte a 59 anni, in un ospedale di Roma. 
"Ai suoi famigliari, a chi le ha voluto bene e a chi ha avuto la fortuna di lavorare con lei - dice Zaia - esprimo le mie più sincere condoglianze". Silvia Tortora "è stata più di una brava giornalista - prosegue Zaia - costruendosi con il suo poliedrico lavoro la caratura di una donna di cultura a tutto tondo. Mancherà a tutti coloro che apprezzano la serietà, la professionalità, e l'umanità che ha caratterizzato una vita stroncata troppo presto". 
Morta Silvia Tortora, figlia di Enzo e giornalista tv


Chi era Silvia Tortora

E' morta a 59 anni Silvia Tortora, figlia del giornalista e conduttore televisivo Enzo Tortora e della sua seconda moglie Miranda Fantacci e sorella maggiore di Gaia. 
Nata a Roma il 14 novembre del 1962, ha lavorato al settimanale Epoca dal 1988 al 1997, dal 1985 ha collaborato con Giovanni Minoli a Mixer e dal 2004 al programma La storia siamo noi. A partire da giugno 2009 ha condotto Big insieme ad Annalisa Bruchi, in onda su Rai3 in otto puntate. 
Nel 1999 ha vinto il nastro d'argento al Festival di Taormina come "migliore soggetto cinematografico" con il film di Maurizio Zaccaro, Un uomo perbene. Nel 2002 ha curato il libro Cara Silvia, edito da Marsilio Editore e nel 2006 ha pubblicato Bambini cattivi, sempre con Marsilio Editore. Il 1º settembre 1990 ha sposato l'attore francese Philippe Leroy da cui ha avuto due figli, Philippe e Michelle.