Quotidiano Nazionale logo
18 ago 2021

Veneto leader in servizi digitali

Nella regione sono attive nel settore dei servizi informatici 7.997 MPI che contano 23.064 addetti. Confartigianato: “La transizione 4.0 sta spingendo la risalita degli investimenti”

Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Venezia, 18 agosto 2021 - “La domanda di servizi digitali ed il boom del'e-commerce sono tra gli elementi che stanno alimentando la ripresa” a dirlo, dati alla mano, è Roberto Boschetto presidente di Confartigianato Imprese Veneto. Una indagine di Confartigianato fotografa il settore. Nei Servizi digitali (individuati da Produzione di software, consulenza informatica e attività connesse e Attività dei servizi d'informazione e altri servizi informatici), in Veneto sono attive 7.997 MPI che contano 23.064 addetti, pari ad oltre il 70% del totale degli addetti del settore: in particolare un addetto del settore su due (50%) lavora in microimprese. Il comparto in esame ha registrato un marcato dinamismo nell'arco degli ultimi cinque anni, con l'occupazione delle MPI dei servizi digitali che è salita del +15,8%. Il Veneto si posiziona infine all'ottavo posto per il maggiore peso degli addetti in MPI dei Servizi digitali sull'economia con l'1,33% dietro a Trento con 1,66%, Lazio con 1,60%, Toscana con 1,46%, Lombardia con 1,44%, Piemonte con 1,43%, Friuli-Venezia Giulia con 1,40%, e Marche con 1,34%.

“I processi di trasformazione digitale delle imprese - afferma Boschetto - si intrecciano con le dinamiche della ripresa in corso. L'economia digitale si caratterizza come un driver del recupero di valore aggiunto dopo la pesante recessione del 2020. La transizione 4.0 sta spingendo la risalita degli investimenti in macchinari e impianti, anche grazie agli interventi della legge di bilancio 2021. La domanda di servizi digitali ed il boom del'e-commerce sono tra gli elementi che stanno alimentando la ripresa. La reazione all'emergenza sanitaria, l'intensificazione dello smart working e l'esplosione di eventi ‘a distanza’ hanno contribuito ad accelerare la transizione digitale delle piccole imprese, con una specifica accentuazione in Veneto”.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?