Piazza San Marco chiusa, rimosse le passerelle per l'acqua troppo alta (Ansa)
Piazza San Marco chiusa, rimosse le passerelle per l'acqua troppo alta (Ansa)

Venezia, 1 novembre 2021 – È prevista per stasera una nuova ondata di acqua alta a Venezia, alle 20.45 la marea dovrebbe arrivare al livello massimo di 125 centimetri. L'allerta è già scattata da ieri, quando la Protezione civile ha emesso un bollettino con bollino giallo su tutta la regione. Le paratoie del Mose si alzeranno in serata per difendere la città, le operazioni di sollevamento inizieranno intorno alle 18, ma già ora le squadre di tecnici che si occuperanno dell'intervento sono in preallarme. Previsioni meteo, nuovi nubifragi: ecco dove. Torna l'acqua alta a Venezia

Ieri si è riunito il “Tavolo tecnico per le previsioni della marea” - composto dal Centro previsioni meteo e segnalazioni maree della Città di Venezia e dagli esperti del centro ricerche di Ispra e del Cnr – che e in giornata emetterà un aggiornamento sulle previsioni di calcolo, per capire come il quadro si evolverà ora per ora. Sulla base delle previsioni meteo dei prossimi giorni è molto probabile che il Mose si alzi anche domani e dopodomani.

L’allarme di oggi

I modelli operativi studiati dai tre istituti del tavolo tecnico portano all’indicazione dei possibili seguenti livelli di marea: stamattina l’acqua dovrebbe mantenersi tra gli 80 e i 90 centimetri, mentre in serata il livello salirà tra i 120 e i 130 centimetriVenezia, acqua alta da record in laguna: il Mose non è entrato in funzione

Le previsioni delle prossime ore

Le perturbazioni meteo porteranno a onde di piena tra oggi e il 3 novembre. L'aggiornamento delle previsioni meteorologiche conferma il passaggio sul Mediterraneo di una prima depressione meteorologica per oggi, con venti di scirocco intensi e persistenti sull'Adriatico e rinforzi importanti sulla costa veneta dal tardo pomeriggio. La situazione conferma quindi la possibilità di un impulso importante all’innalzamento della marea in laguna. Questi segnali, associati ai massimi di marea astronomica di sizigia, tenderanno a produrre altrettanti eventi mareali intensi.