Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
18 giu 2022

Incidente mortale sulla Treviso Mare, un 82enne veronese perde la vita in un frontale

L'incidente è avvenuto a Meolo, nel Veneziano. Feriti il passeggero della Panda, guidata dalla vittima, e un ragazzo di Treviso alla guida dell'Audi

18 giu 2022
featured image
Meolo, il luogo dell'incidente
featured image
Meolo, il luogo dell'incidente

Venezia, 18 giugno 2022 – Un morto e due feriti, questo il bilancio del tragico incidente avvenuto oggi sulla Treviso Mare. Uno scontro frontale tra due auto avvenuto in prossimità di Meolo, nel Veneziano: l’impatto è stato devastante, una delle vetture è finita sopra il guardrail. La vittima sarebbe un pensionato veronese di 82 anni, originario di Pescantina. Sopravvissute le altre due persone a bordo: il più grave è il passeggero dell’utilitaria, ferito anche il ragazzo di Treviso alla guida dell’Audi. 

Approfondisci:

Rovigo incidente oggi: ciclista 63enne investito da minicar, è gravissimo

Due le auto entrate in collisione: una Fiat Panda e un’Audi. La vittima era al volante dell'utilitaria, che nello schianto ha avuto la peggio. Feriti sia il passeggero della Panda, che l’automobilista dell’Audi. I pompieri arrivati da San Donà, hanno messo in sicurezza i mezzi. Purtroppo, nonostante i tempestivi soccorsi, il medico ha dovuto constatare la morte del conducente della Fiat Panda, finita sul guardrail.

Approfondisci:

Rovigo incidente oggi: ciclista 63enne investito da minicar, è gravissimo

Approfondisci:

Venezia incidente, schianto frontale sulla Romea: morto un ragazzo di 25 anni

Ferito il passeggero della piccola utilitaria, preso in cura dal personale sanitario, come anche il conducente dell'altra autovettura. I carabinieri hanno deviato il traffico ed eseguito i rilievi del sinistro per ricostruire la dinamica e accertare le responsibilità dell’incidente. Sul posto è atterrato un elicottero del Suem, mentre dalla centrale operativa del 118 hanno inviato anche un'ambulanza a supporto.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?