Quotidiano Nazionale logo
6 lug 2021

Lavoratori in lotta all'aeroporto di Venezia, la Cgil Veneto: "Cancellato l'80% dei voli"

No ai licenziamenti, tempi certi sull'erogazione del fondo di solidarietà e ammortizzatori sociali regionali tra le istanze dei manifestanti.

Il presidio al Marco Polo di Venezia
Il presidio al Marco Polo di Venezia

Venezia, 6 luglio 2021 – Lavoratori in lotta all'aeroporto di Venezia, dove stamattina è stato oragnizzato un presidio per chiedere garanzie sul futuro dei dipendenti impiegati nelle compagnie low-coast. No ai licenziamenti, tempi certi sull'erogazione del fondo di solidarietà e ammortizzatori sociali regionali tra le istanze dei manifestanti.

Il presidio è stato organizzato in occasione dello sciopero di 24 ore del trasporto aereo, organizzato in tutto il Paese dalle sigle sindacali Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl trasporto aereo. Sit-in in tutta Italia, come è avvenuto questa mattina al Terminal 3 di Fiumicino.

Secondo le stime della Cgil Veneto, negli aeroporti della Regione è stato cancellato tra l'80% e il 90% dei voli. "Siamo soddisfatti della partecipazione delle lavoratrici e dei lavoratori - dichiara Federica Vedova, della segreteria Filt Cgil Veneto -, l'impatto sui voli indubbiamente c'è stato, e anche sui servizi collegati degli handler, del catering, delle pulizie”.

In molti casi le stesse compagnie hanno deciso in via preventiva la cancellazione dei voli per ridurre il disagio ai passeggeri. “Ribadiamo - conclude la sindacalista - la necessità di un intervento complessivo delle istituzioni nazionali e regionali. Di queste ultime, il compito di valorizzare l'aeroportualità veneta e la sua particolare vocazione turistica. Sono soprattutto urgenti i sostegni ai tanti lavoratori stagionali, rimasti senza impiego e senza alcuna copertura degli ammortizzatori sociali".

Un primo sciopero del comparto era stato organizzato lo scorso 18 giugno, sempre a Venezia, l'obiettivo è sempre quello di spingere le istituzioni a individuare “politiche attive del lavoro che costruiscano una rete di sicurezza per tutti e ammortizzatori sociali regionali, anche per chi finora ne è stato escluso”, dicono dalla Cgil Veneto. E ancora: incentivi e misure di accompagnamento alla pensione, sostegno economico a tutto il settore.

Nuove tratte in partenza da Venezia

É stato inaugurato ieri, intanto, il collegamento tra Venezia e Gran Canaria operato della compagnia aerea spagnola Binter, che avvia così le prime operazioni da e per l' aeroporto Marco Polo. Il volo di proveniente da Gran Canaria e operato dal nuovo aeromobile Embraer E195-E2, è atterrato ieri per la prima volta allo scalo veneziano, accolto da una cerimonia celebrativa, per poi ripartire verso l'arcipelago spagnolo.

I nuovi collegamenti diretti verso le Canarie saranno operativi da Venezia tutto l'anno, con due frequenze settimanali, il lunedì e il mercoledì. I voli partiranno da Venezia alle 16:35 per arrivare all' Aeroporto di Gran Canaria alle 20:15 ora locale. Da Gran Canaria, i viaggiatori potranno poi proseguire il proprio viaggio verso la destinazione finale.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?