Quotidiano Nazionale logo
14 mag 2022

Mestre, ragazzo ceceno muore stritolato nel cassonetto degli abiti usati 

Stava rovistando tra i vestiti quando è rimasto incastrato. I Vigili del fuoco hanno dovuto usare le cesoie per liberare il corpo

Incidente al cassonetto raccolta abiti usati (immagini d'archivio)
Incidente al cassonetto raccolta abiti usati (immagini d'archivio)

Mestre (Venezia), 14 maggio 2022 - Tragedia nella notte a Mestre. Un giovane di origini cecene si è issato nel cassonetto di raccolta degli abiti usati ed è rimastro stritolato.  Il fatto è accaduto alle 0.30  della notte tra il 13 e il 14 maggio, in via Spalti al civico 51 a Mestre. Il giovane stava rovistando tra gli abiti quando si è sporto troppo verso l'interno finendo incastrato con la testa nel meccanismo. 

Da una prima ricostruzione il giovane si sarebbe infilato con la testa e le braccia per cercare di recuperare qualche capo di vestiario dalla campana di raccolta, deve aver perso l’equilibrio facendo così scattare il meccanismo interno, che separa il vano dove si infilano i sacchetti, dal deposito sottostante, rimanendo schiacciato a livello del busto. 

A quel punto è scattata la trappola mortale. Per aprire il cassonetto i Vigili del fuoco hanno dovuto usare le cesoie. A dare l’allarme un passante che ha visto il corpo senza vita del giovane incastrato nel cassonetto. Sul posto anche la Polizia locale. 
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?