Venezia, 6 ottobre 2021 – Il Mose non si è sollevato, Venezia nuovamente invasa dall’acqua alta. È successo ieri mattina in piazza San Marco, dove il livello dell’alta marea ha raggiunto i 105 centimetri. Cinque centimetri sotto la soglia di allarme del Mose, le cui paratie sono programmate per sollevarsi quando l’acqua raggiunge un livello di 110 centimetri.

La marea allaga la Basilica San Marco

Nei giorni scorsi, tutto era pronto per affrontare la prima mareggiata dell’autunno. Le previsioni meteo dei giorni scorsi avevano fatto scattare il piano di emergenza, i tecnici erano pronti a intervenire, ma quando gli esperti avevano confermato che la marea si sarebbe fermata al di sotto della soglia prevista, l’allarme era rientrato. Tuttavia, piazza San Marco – che è il punto più basso della laguna, che solitamente a sott'acqua già con soli 80 centimetri di acqua alta – è stata nuovamente sommersa. Invasi anche i cantieri per la costruzione del sistema di salvataggio della Basilica di San Marco, con paratoie trasparenti per isolare il complesso monumentale dall’acqua del mare. Era già successo all'inizio di agosto, quando l'acqua aveva raggiunto un livello record per la stagione estiva. Mose, 300 operai senza stipendio e Cig in arrivo: "Pressing sui ministeri per ripartire"