Quotidiano Nazionale logo
2 mag 2022

Venezia Pechino a piedi, prima donna sulla 'Via della Seta': è la 72enne Vienna Cammarota

L'impresa durerà 4 anni ed è iniziata il 26 aprile dall'Isola del Lazzaretto Nuovo. "Porterò messaggi di pace e un esempio per tutte le donne della mia età", dice l'ambasciatrice di Archeoclub Italia

featured image
La mappa del percorso

Venezia, 2 maggio 2022 – Ventiduemila chilometri a piedi, da Venezia a Pechino. È l’impresa della 72enne Vienna Cammarota, prima donna nella storia a percorrere a piedi la leggendaria “Via della Seta”. La donna, ambasciatrice dell'Archeoclub d'Italia, è partita pochi giorni fa dall'Isola veneziana del Lazzaretto Nuovo alla volta della Cina per portare un messaggio di pace e fratellanza nel mondo. Ci metterà quattro anni a raggiungere la meta, dove arriverà a quasi 76 anni

Ho scelto il lazzaretto nuovo come punto di partenza – racconta Vienna Cammarota – perché qui è nato il concetto di quarantena. Un tempo, le navi che portavano le merci a Venezia dovevano sostare in questo luogo per quaranta giorni, prima di poter scaricare il proprio carico, e quindi mi sembrava giusto iniziare il mio viaggio da questo luogo-simbolo”. Un’impresa preparata da tempo, iniziata lo scorso 26 aprile dalla laguna. Oltre a portare un messaggio di pace, la camminatrice vuole che “questo viaggio sia un esempio per tutte le donne della mia età. Non è mai troppo tardi per inseguire i propri sogni”.

Vienna Cammarota, 72 anni
Vienna Cammarota, 72 anni

Messaggio di pace

Quando ho iniziato a programmare il mio viaggio – spiega –, non era ancora scoppiata la guerra in Ucraina. Adesso questo mio cammino vuole essere un messaggio di pace verso tutti i popoli che incontrerò, dimostrando come nel mondo siamo tutti fratelli”. La 72enne è già conosciuta per imprese del genere: “Negli scorsi anni – racconta – ho camminato dalla Boemia alla Sicilia, ripercorrendo il viaggio di Goethe”. Questa volta però il viaggio sarà molto più lungo: l'ambasciatrice dell'Archeoclub camminerà per circa quattro anni, percorrendo l'antica via della seta per ben 22mila chilometri.

Un team a supporto del progetto

Oltre l'aspetto sportivo, molto importante è la componente culturale nelle imprese di Vienna. “Questo viaggio – specifica – si basa sul Milione di Marco Polo, uno scritto che mi accompagnerà per tutto il tempo nel mio zaino”. Oltre questo libro, sono pochi i bagagli che Vienna Cammarota si sta portando dietro, dal momento che “sarà mia figlia a spedirmi pacchi con vestiti nuovi e altri beni, quando ne avrò bisogno”. Insieme ai suoi familiari, a far parte della squadra, anche se per la 72enne è più opportuno parlare di “un gruppo di amici su cui contare”, ci sono il suo fisioterapista, il medico di fiducia ed il nutrizionista, che l'aiuteranno a distanza in caso di necessità.

La preparazione è stata molto lunga – aggiunge Cammarota –: ho letto moltissimi libri relativi ai posti che visiterò, mi sono informata sulle procedure necessarie i vari visti, contattando anche membri delle istituzioni delle nazioni, tra cui anche un senatore cinese”.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?