Carabinieri
Carabinieri

Venezia, 17 maggio 2021 – Attimi di terrore, a Venezia, per i genitori di una bambina di appena due anni e mezzo. La piccola è stata ritrovata dai Carabinieri mentre vagava da sola per i vicoli della città lagunare, a tarda ora. Colpiti e preoccupati, gli uomini dell’Arma sono subito intervenuti per assisterla e portarla per precauzione all’ospedale: accertato il buono stato di salute, hanno poi scoperto che la piccola era riuscita incredibilmente a scappare dall’hotel in cui alloggiava coi genitori.

Una famiglia di turisti

I Carabinieri, trovata la bambina, avevano iniziato subito gli accertamenti per capire chi fosse e da dove venisse, ma solo diverse ore più tardi, alle otto circa di mattina, sono riusciti ad individuare i genitori della piccola, una famiglia straniera di origini polacche che alloggiava in una struttura del sestiere di Cannaregio.

Bimba smarrita a Cupra Marittima, la salva un vigile - Ragazzina smarrita, ritrovata grazie alla polizia locale

Fuga notturna e lieto fine

I genitori, inizialmente terrorizzati per l’episodio, sono stati prima rassicurati dai militari dell'Arma, e poi accompagnati all'Ospedale, dove hanno potuto riabbracciare la figlia. Da ulteriori indagini e ricostruzioni si è appreso che la bambina, nel corso della notte, era riuscita misteriosamente a sgattaiolare via dalla camera dell'albergo, per poi ritrovarsi all’esterno e cominciare a vagare senza meta per le calli veneziane. Fortunatamente senza conseguenze.