La droga sequestrata dalla GdF
La droga sequestrata dalla GdF

Venezia, 24 Giugno 2021 - Credeva di farla franca, che non avrebbe trovato posti di blocco lungo il suo tragitto. Ma all'uscita del casello autostradale di Meolo-Roncade, una pattuglia della Guardia di Finanza lo ha fermato per un controllo. Dopo aver scoperto 22 chili di cocaina nascosti nella sua auto di grossa cilindrata, un corriere della droga è stato arrestato dalle Fiamme Gialle con l'accusa di detenzione e traffico di sostanze stupefacenti.

L'arresto

All'inizio sembrava che tutto fosse in regola, ma ad insospettire le forze dell'ordine è stato il nervosismo del conducente, indispettito per i controlli. Dopo una veloce verifica negli archivi di polizia, l'allarme è stato fatto scattare quando il nome dell'uomo è risultato inserito nelle banche dati per possibili collegamenti con ambienti dell'estremismo islamico.

I militari hanno così approfondito la perquisizione del veicolo, rinvenendo, stipati nei vani dell'auto, i 20 panetti di cocaina, avvolti in involucri di cellophane e sigillati con del nastro da imballaggio. La droga e l'autovettura sono state immediatamente sottoposte a sequestro e il corriere arrestato e trasportato nel carcere di Venezia. La cocaina, che sul mercato avrebbe fruttato circa 8 milioni di euro, sarebbe stata probabilmente smistata per rifornire le principali piazze di spaccio del litorale veneto durante la stagione estiva.