Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
5 giu 2022

Venezia, è tornata la Vogalonga: 7.000 in barca. Finiscono in acqua 5 vogatrici olandesi

Le atlete ripescate dalla Guardia costiera. Dopo lo stop da pandemia trenta le nazioni presenti alla 46ma edizione dell'evento dedicato alle imbarcazioni a remi. Premiazioni il 7 giugno

5 giu 2022

Venezia, 5 giugno 2022 - È tornata oggi dopo la pausa per il Covid-19 la "Vogalonga", tradizionale regata non competitiva attraverso la laguna di Venezia, con un tutto esaurito pari a 7.000 partecipanti iscritti e 1.797 imbarcazioni rigorosamente a remi. Torna così la 46/a edizione di un messaggio di amore per la tradizione delle imbarcazioni a remi e per le acque della laguna sulle quali sorge Venezia. La manifestazione, sportiva ludico-motoria amatoriale, non competitiva, aperta a tutte le imbarcazioni a remi: kayak, dragon boat, gondole, pupparini è partita questa mattini 5 giugno 2022 alle 9 dal Bacino di San Marco, con il tradizionale colpo di cannone. 

Vogalonga 2022
Vogalonga 2022

Trenta nazioni presenti

Un appuntamento che ha coinvolto barche da tutto il mondo, all'insegna della tradizione, per diffondere la conoscenza e il consapevole rispetto della natura e della cultura della città, un atto di amore per la voga alla riscoperta del suggestivo ambiente lagunare. Trenta le nazioni presenti, con una forte partecipazione di francesi (1325 partecipanti), tedeschi (1231), ungheresi (685). Tra i vogatori anche 45 americani, 35 persone dagli Emirati Arabi, sei kenioti, due messicani, tre ucraini.
Le imbarcazioni sono quindi sfilate lungo i 33 chilometri previsti dal percorso, passando per le isole della Laguna Nord: la Certosa, le Vignole, Sant'Erasmo, Burano, Mazzorbo e Murano, per poi rientrare a Venezia nel rio di Cannaregio e il Canal Grande, per poi raggiungere Punta della Dogana dove è stato fissato l'arrivo. Era l'8 maggio del 1975 quando in bacino San Marco, di fronte al palazzo Ducale, si raccolsero cinquecento imbarcazioni a remi, pronte a partecipare alla prima vogata pubblica lunga 30 chilometri. 

Le origini della manifestazione

L'idea di dare vita alla manifestazione 'Vogalonga' risale all'anno precedente, quando durante una vogata tra amici su 'mascarete' nel giorno di San Martino, si pensò al rilancio della voga alla veneta. Non c'erano solo veneziani, perché al richiamo parteciparono anche equipaggi da Chioggia, Caorle, Padova, Treviso e Riva del Garda. La Vogalonga di oggi è stata la prima dopo la pandemia a poter nuovamente ospitare equipaggi da tutto il mondo, tutti rigorosamente a remi. 

Quest'anno la Vogalonga rende omaggio a Lino Toffolo, con un premio voluto dal Comitato organizzatore e dalla famiglia del grande artista muranese per ricordare la sua ironia, il suo amore per la città e le tradizioni. A decidere l'equipaggio e la barca da premiare sarà una giuria composta dal suo grande amico Renato Pozzetto, dalla moglie Carla, dai figli Anna, Luisa e Paolo, e da Lalo Rosa Salva e Piero Ragazzi, presidente e componente del Comitato Organizzatore Vogalonga. La premiazione si svolgerà martedì 7 giugno.

Disavventura per 5 vogatrici olandesi

Stavano vogando verso il punto di partenza della tradizionale "Vogalonga", in direzione San Marco quando si sono capovolte e sono cadute in acqua. La disavventura è finita bene per 5 atlete straniere soccorse e messe in salvo. La Guardia costiera di Venezia, in servizio di sicurezza durante la manifestazione "Vogalonga", ha recuperato, in zona canale della Giudecca, cinque persone cadute in acqua dal loro mezzo a remi: si tratta di 5 ragazze di nazionalità olandese che si stavano recando alla manifestazione partita questa mattina alle 9 dal bacino di San Marco. Le giovani sono state portate in salvo in banchina. 
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?