Lavori per l'Alta Velocità
Lavori per l'Alta Velocità

Verona, 18 maggio 2021 - Via libera ai lavori per l’ultimo tratto del primo lotto Verona-Bivio di Vicenza della linea di Alta Velocità ferroviaria Verona-Padova. Il costo stimato dell’opera è di 1.596 milioni di euro. È stato firmato oggi, infatti, con cinque mesi di anticipo, l’atto tra la società che si occuperà dei lavori, composta all’83% dalla Webuild (ex Salini Impreglio) e per il 17% da Hitachi Rail, e Rete Ferroviaria italiana. A questo si aggiunge anche la firma dell'accordo per la progettazione definitiva dell'attraversamento di Vicenza che fa parte del secondo lotto funzionale della Verona-Padova, per un valore di circa 720 milioni di euro.

L’Alta Velocità Verona-Padova

L’Alta Velocità Verona-Padova è un’opera corposa realizzata con lo scopo di collegare le città venete alla linea Milano-Venezia: un progetto dal costo complessivo stimato in circa 4,8 miliardi di euro. Permette di potenziare il collegamento ferroviario nel Nord Est dell’Italia, un’area del paese dal marcato sviluppo industriale che sicuramente beneficerà dei migliori collegamenti. Con il completamento della linea Milano-Venezia, il 75 per cento della popolazione italiana sarà servita con linee ad alta velocità.

Il primo lotto funzionale

Il primo lotto funzionale dell’Alta Velocità tra Verona e Padova rientra tra le opere finanziate con il Recovery Fund e dovrebbe essere attivo entro il 31 dicembre del 2026, grazie anche all’impulso dato dai fondi europei che ha permesso la firma cinque mesi prima del previsto. Secondo Webuild, “l'attivazione anticipata del progetto potrà garantire la creazione di nuovi posti di lavoro ed opportunità per le imprese della filiera, fungendo da volano di crescita economica in funzione anticiclica in risposta alla crisi legata anche alla pandemia da Covid-19”. Il tracciato del primo lotto funzionale tra Verona e bivio di Vicenza attraverserà 13 Comuni, con una lunghezza di 44,2 chilometri e prevede il quadruplicamento della linea esistente.

Il secondo lotto e l’attraversamento di Vicenza

Il secondo lotto funzionale, invece, prevede l’attraversamento di Vicenza e interessa i comuni di Altavilla Vicentina, Creazzo, Sovizzo, Torri di Quartesolo e Vicenza. Prevede una nuova fermata in Fiera, l'adeguamento della stazione del capoluogo e interventi sulla linea storica. Nel pacchetto rientrano inoltre la nuova linea di bus elettrici est-ovest per 12 chilometri e il riassetto della viabilità per garantire un accesso più rapido alla stazione.