Taxi (foto d'archivio)
Taxi (foto d'archivio)

Verona, 3 Giugno 2021 – Un buono viaggio da 10 euro da poter scalare sull’importo del tassametro del taxi o dell’Ncc (Noleggio con conducente) alla fine della corsa. La giunta comunale, con delibera, ha messo in campo 420.890mila euro da suddividere tra le categorie che ne faranno richiesta. Uniche prerogative: i richiedenti devono essere residenti a Verona e il mezzo per il trasporto privato deve essere registrato e operante solo all’interno del Comune scaligero.

Chi può richiederli e quanti

Le domande dovranno essere presentate online sul sito del Comune che erogherà la somma fino all’esaurimento dell’importo disponibile. Il massimo di sconto previsto per la singola corsa, come detto, è di 10 euro. Potranno fare richiesta fino a 5 buoni viaggio le persone sopra i 65 anni di età e i minorenni e i loro genitori. La stessa quantità di tagliandi è utilizzabile anche da farmacisti, medici, infermieri, Oss, Asa, tecnici sanitari e operatori sanitari residenti in città oppure operanti in strutture sanitarie o sociosanitarie del territorio.

Un massimo di 3 buoni è destinato invece alle donne che hanno necessità di spostarsi nella fascia oraria dalle 18 alle 6 del mattino e a quelle in stato di gravidanza. Fino a 10 ticket previsti invece per le persone disabili con un’invalidità di almeno il 65% oppure sottoposte a terapia salvavita.

Come utilizzarli

Sarà necessario consegnare al conducente, previa esibizione di un documento di identità in corso di validità del titolare dell'agevolazione, il buono sconto, che verrà scalato dall’importo finale della corsa. Ogni buono è valido per una sola corsa e non può essere rifiutato, se richiesto e ottenuto nel rispetto dei limiti stabiliti. Potranno essere utilizzati dagli utenti su taxi e Ncc operanti nel Comune di Verona: sono personali, e quindi non trasferibili né cedibili a terzi, e non sono rimborsabili convertibili in denaro. Inoltre non è previsto il resto e devono essere utilizzati entro la scadenza fissata.

Per maggiori informazioni è possibile contattare il Comune di Verona al 800202525 oppure consultare il portale nella sezione dedicata. Nel caso di richieste superiori agli stanziamenti a disposizione, i richiedenti in possesso dei prescritti requisiti saranno ammessi al beneficio sulla base dell’ordine di presentazione della domanda. A ciascun utente non potrà essere rilasciato un numero di buoni superiore a quanto indicato in precedenza e potrà essere richiesta una sola volta e solo per una categoria.