Controlli della Guardia di Finanza
Controlli della Guardia di Finanza

Verona, 11 gennaio 2022 – Sceso da un taxi davanti a un locale notturno, un 19enne è stato fermato per un controllo sul green pass ed è finito in manette. In tasca aveva 38 grammi di hashish divisi in dosi pronte per essere spacciate, ma il bottino più grosso era nascosto nella sua abitazione: oltre un chilo e mezzo di droga. Ma non solo: il pusher beneficia anche del reddito di cittadinanza.

È successo ieri sera a Verona. Il 19enne veronese era appena sceso dal taxi, quando ha visto una pattuglia della Guardia di Finanza, impegnata nei controlli sul green pass in un locale nel quartiere di Borgo Roma. Il giovane ha subito cercato di allontanarsi, attirando però l’attenzione dei finanzieri.

Droga Veneto, fermato un carico internazionale di cocaina. Zaia: "Traffico di morte"

Dopo avergli trovato addosso un pacchetto di sigarette con le dosi di hashish, le Fiamme Gialle hanno perquisito l'abitazione del giovane. E lì hanno sequestrato oltre un chilo e mezzo di droga, pertanto sono scattate le manette. I controlli hanno inoltre permesso di accertare che il nucleo familiare dell'arrestato è percettore del reddito di cittadinanza.

Il 19enne è incensurato e il giudice dopo la convalida dell'arresto ha applicato la misura cautelare dell'obbligo di presentazione quotidiano alla polizia giudiziaria. L'autorità giudiziaria ha inoltre disposto la parziale sospensione dell'erogazione del reddito di cittadinanza.