Vinitaly
Vinitaly

Verona, 30 luglio 2021 – Punterà al rilancio del mercato la “special edition” di Vinitaly, in programma dal 17 al 19 ottobre a Veronafiere. Sarà una manifestazione dalla connotazione esclusivamente business, con contenuti ed eventi per operatori italiani ed esteri attivi nella produzione, vendita, distribuzione e comunicazione del vino.

L'obiettivo è aiutare gli imprenditori della filiera vinicola a “organizzare le agende sul 2022 e facilitare la ripresa del settore”, fanno sapere da Veronafiere. Gli organizzatori sono già al lavoro, con un impegno in sinergia con l'agenzia della Camera di Commercio di Verona che si occupa di export e con il Ministero degli Affari Esteri. “Una rete internazionale impegnata nella selezione di buyer da Francia e Germania specializzati nel biologico”, spiegano i promotori della manifestazione.

Oltre al palinsesto business targato Vinitaly, con gli operatori provenienti dai principali Paesi chiave della domanda e con la grande distribuzione, si inseriscono per la “special edition 2021” anche quelli organizzati in collaborazione con Fipe, Confcommercio e Vinarius, l'associazione delle Enoteche italiane. Tra le novità, l'area dimostrativa e di laboratorio della mixology e il “Vinitaly Buyers Club”, con servizi innovativi e agevolazioni per i membri i della community. Inoltre, alla manifestazione fisica in totale sicurezza Veronafiere affianca “Vinitaly Plus”, la piattaforma in 10 lingue sempre attiva, che consente di consultare le schede tecniche dei vini, le aziende e
gli eventi, oltre che chattare direttamente con i produttori, fissare appuntamenti e partecipare online agli eventi e alle masterclass.

Completano il programma i contenuti e gli approfondimenti del “Wine2Wine Business Forum- in programma dal 18 al 19 ottobre, il format ideato da Veronafiere-Vinitaly per la formazione e il networking delle imprese vitivinicole - e una special edition anche per Enolitech e Sol&Agrifood, sempre dal 17 al 19 ottobre a Veronafiere.