Odino Verona laboratorio di robotica dell'Università di Verona
Odino Verona laboratorio di robotica dell'Università di Verona

Verona, 24 settembre 2021 - Inaugurato oggi il nuovo laboratorio di robotica Odino Verona in via Santa Teresa, 12 nell’area degli ex magazzini generali, a fianco del neo inaugurato Laboratorio ICE Industrial Computer Engineering dell’università di Verona. Una zona di interesse archeologico industriale in forte rivalutazione destinata a divenire nuovo polo di innovazione tecnologica per la città. 
 L’Officina d’Innovazione Odino Verona, gestita dall’università di Verona in collaborazione con Verona Fablab, è un laboratorio di robotica all’avanguardia fornito di robot educativi e strumentazione tecnologica in grado di simulare contesti di automazione industriale e manifatturiera in un ambiente di apprendimento dinamico, stimolante e sicuro. 

Corsi per studenti dai 18 ai 30 anni

I corsi di formazione Odino in ambito robotico si rivolgono a ragazze e ragazzi dai 18 ai 30 anni residenti nel Veronese e permettono di sviluppare competenze all’avanguardia per il mondo del lavoro 4.0. Le macchine sono, infatti, configurabili e in grado di simulare contesti di automazione industriale e manifatturiera permettendo agli studenti di fare esperienza con quello che accade in un’azienda, dalle dinamiche tecniche di catena di montaggio a quelle sociali.  
Nel corso dei prossimi anni il laboratorio sarà a disposizione di studenti e giovani per approfondire le tematiche riguardanti il mondo della robotica industriale con l’obiettivo di sperimentare nuovi modelli di apprendimento e nuove tecnologie. 

Officina Odino anche a Soave

L’innovazione non è solo a Verona: anche a Soave è presente un’Officina Odino, focalizzata sulla formazione nei settori vitivinicolo ed enologico. Inaugurata a settembre 2020, nel prestigioso spazio dell’Ex-Mulino della città, può già contare 8 corsi avviati e più di 120 ragazzi coinvolti. 
Presenti al taglio del nastro oggi a Verona Olivia Guaraldo, delegata del rettore al Public Engagement, Giuseppe Favretto, codelegato alla Comunicazione, Alessandro Mazzucco, presidente della Fondazione Cariverona, Paolo Fiorini, delegato del rettore alla Ricerca, docente di Robotica nel dipartimento di Informatica e responsabile del progetto Odino, e Alessandro Farinelli, prossimo direttore del dipartimento di Informatica. Il sindaco di Verona Federico Sboarina ha portato il saluto dell’Amministrazione comunale.