Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
18 giu 2021

Verona, Riccardo Muti sul podio con “Aida” apre il Festival dell’Arena

Da sabato 19 giugno tornano i concerti di musica lirica nell’anfiteatro della città scaligera: seimila spettatori e un rigido protocollo anti-Covid, biglietti quasi sold out

18 giu 2021
Un concerto e una 'bacchetta' d'eccezione il 19 giugno a Verona, per l'apertura del 98/o Festival lirico dell'Arena: sul podio il maestro Riccardo Muti, a 41 anni dalla sua prima direzione nell'anfiteatro, nell'aria dell'Arena le note dell'Aida di Verdi, 150 dopo la prima messa in scena al Cairo, nel 1871. ANSA/ US/ LAURA FERRARI
+++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++
Riccardo Muti dirige un'orchestra (foto di repertorio)
Un concerto e una 'bacchetta' d'eccezione il 19 giugno a Verona, per l'apertura del 98/o Festival lirico dell'Arena: sul podio il maestro Riccardo Muti, a 41 anni dalla sua prima direzione nell'anfiteatro, nell'aria dell'Arena le note dell'Aida di Verdi, 150 dopo la prima messa in scena al Cairo, nel 1871. ANSA/ US/ LAURA FERRARI
+++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++
Riccardo Muti dirige un'orchestra (foto di repertorio)

Verona, 18 giugno 2021 - Sarà il maestro Riccardo Muti ad aprire il 98esimo Festival lirico dell’Arena di Verona. Sabato 19 giugno il direttore d’orchestra famoso in tutto il mondo sarà sul podio per dirigere l’Aida di Verdi. Ed è già quasi tutto esaurito, fanno sapere dalla Fondazione Arena.

Un Festival diverso

È un ritorno atteso quello di Riccardo Muti, 41 anni dopo la sua prima direzione nell’anfiteatro della città scaligera. E quest’anno coincide con una data altamente simbolica: la riapertura al pubblico e la ripresa dei concerti dopo mesi di limitazioni a causa della pandemia.

Anche se non sarà tutto come nelle edizioni precedenti: il numero massimo di spettatori è stato fissato a quota seimila partecipanti ed è previsto un rigido protocollo per rispettare le misure sanitarie di contenimento del Covid-19.

Il sindaco Sboarina: “Da un anno attendiamo questo momento”

Anche il sindaco di Verona, Federico Sboarina, è intervenuto per sottolineare l’importanza dell’evento: "Da un anno attendiamo questo momento, da quando la pandemia ci ha costretti a rimandare il Festival Areniano già programmato per l'estate 2020”.

“In quell'occasione, nonostante la drammaticità del momento e l’incertezza - ha precisato il primo cittadino - avevamo promesso che il 98esimo Festival Areniano era solo posticipato. Così è stato, Verona ospita sul podio un artista internazionale come Riccardo Muti e il pubblico potrà godere di una serata di grande musica”, ha concluso Sboarina. 

I protagonisti del concerto di sabato 

Sul palcoscenico dell’anfiteatro romano, sabato 19 giugno, si alterneranno alcuni dei più acclamati artisti verdiani: Muti guiderà l'Orchestra dell'Arena di Verona e il Coro preparato da Vito Lombardi. Il soprano Eleonora Buratto farà il suo debutto come Aida, a fianco del tenore Azer Zada nei panni di Radamès e il mezzosoprano Anita Rachvelishvili sarà Amneris.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?