Polizia in azione
Polizia in azione

Verona, 25 giugno 2021 – E’ finalmente stato preso, dopo circa due mesi di indagini, l’uomo che aveva rapinato un 80enne alla stazione ferroviaria di Verona Porta Nuova. Erano infatti le 23 circa dello scorso 23 aprile quando un 30enne, in compagnia di una ragazza al momento ancora ignota, aveva avvicinato l’anziano signore proponendogli una prestazione sessuale a pagamento.

A quel punto, al rifiuto dell’uomo, il giovane ne aveva approfittato di un attimo di distrazione per derubarlo del marsupio. Ma non solo: una donna accorsa in aiuto dell’80enne era stata a sua volta aggredita e derubata della borsa, dopo essere stata spinta a terra dal malvivente che subito dopo era scappato via con la sua complice.

Le indagini

Immediatamente scattate le indagini svolte dalla Sezione rapine della Squadra Mobile, che ha cominciato a visionare tutti i filmati registrati dalle telecamere di sicurezza sul piazzale della stazione e a sentire i testimoni. Grazie al riconoscimento fotografico proprio di un ragazzo che aveva assistito alla scena, è stato possibile identificare il rapinatore.

Emessa l’ordinanza di custodia cautelare in carcere, è emerso come il 30enne avesse già numerosi precedenti penali a suo carico. Proseguono invece nel frattempo le indagini della Questura per risalire all’identità della complice.