Polizia
Polizia

Verona, 1 maggio 2021 - Un bar in piazza Erbe, nel centro di Verona, è stato lo scenario di una furibonda rissa scoppiata nella serata di ieri a colpi di sedie. Protagonista, un giovane di 26 anni di Pozzuoli, Napoli, che è stato arrestato dalla Polizia con l’accusa di lesioni finalizzate alla resistenza, oltraggio e minacce a pubblico ufficiale. 

La rissa durante i controlli per la movida

Durante un normale controllo tra le zona della movida veronese per evitare il formarsi di assembramenti, gli agenti della polizia locale hanno assistito alla scena e hanno chiamato in loro soccorso le volanti della Questura scaligera per individuare i responsabili. Tre persone sono state fermate: una di loro è risultata completamente estranea ai fatti, mentre un 25enne di Termoli, Campobasso, a cui era stata strappata la maglietta, è risultato essere la vittima dell’aggressione avvenuta all'interno di un bar.

L’aggressore si era dato alla fuga

Il 26enne di Pozzuoli, completamente ubriaco, si era subito allontanato dal luogo della rissa, ma è stato immediatamente individuato dai poliziotti, che lo hanno condotto al Pronto soccorso per farsi medicare le ferite. Il giovane è stato quindi scortato in Questura e, una volta lì, ha continuato a tenere un comportamento minaccioso e aggressivo nei confronti delle forze dell’ordine, finché gli sono state formalizzate le accuse. Il processo è fissato per domani con rito direttissimo.