Delusione Ascoli, contro la Reggiana finisce 0-0

Serie B, 28esima giornata. I bianconeri mancano la vittoria e vedono allontanarsi la quota per ambire alla salvezza diretta. Ancora una volta gli attaccanti non pungono

Ascoli-Reggiana finisce 0-0 (foto La Bolognese)

Ascoli-Reggiana finisce 0-0 (foto La Bolognese)

Ascoli Piceno, 3 marzo 2024 - Un pareggio che sa quasi di sconfitta. Da ieri sera non è più peccato iniziare ufficialmente a parlare di possibilità playout. L'Ascoli stecca in maniera clamorosa la gara che avrebbe dovuto dare quello slancio necessario per accorciare proprio sulla Reggiana e tornare a mettere nel mirino una posizione utile per la salvezza diretta. Al Del Duca invece tutto ciò non accade affatto.

I bianconeri sono troppo prevedibili e negli ultimi trenta le evidenti fatiche emergono ancora. Lo 0-0 così diventa inevitabile, soprattutto dopo l'espulsione di Viviano nella ripresa.

Nel finale addirittura a salvare il salvabile tocca al portiere colombiano Vasquez con un intervento fondamentale su Fiamozzi.

L'andamento dell'incontro ha lasciato deluse le aspettative di tutti. Sugli spalti c'era voglia di tornare a gioire e il pubblico di casa non ha perso l'occasione di incitare i propri beniamini ancor prima del loro ingresso. In campo la tensione è palpabile.

La posta in palio è troppo alta, soprattutto per l'Ascoli che non deve assolutamente sbagliare. I sostenitori del Picchio tornano a prendere di mira l'ex arbitro, oggi dirigente, De Santis con cori molto coloriti nei suoi confronti. Nel primo tempo di fatto non si gioca a calcio. Il match viene ripetutamente frammentato da interventi fallosi che le due contendenti dispensano senza la minima esitazione.

Le tantissime interruzioni fanno decorrere il tempo rapidamente fino a pochi minuti dall'intervallo, quando Giovane ne approfitta per liberare un mancino in grado di impegnare il subentrato Satalino. Sarà questa l'unica vera occasione bianconera. Sulla respinta Marcandalli anticipa Mendes pronto al tap-in. Nella ripresa i bianconeri devono cambiare marcia, ma al rientro i problemi continuano.

Sono tanti gli errori commessi soprattutto in fase di appoggio. La sciocchezza di Bellusci apre un corridoio per l'ex Gondo che spara di poco a lato alla destra di Viviano. Poco più tardi il portiere entra sull'ivoriano e finisce fuori anzitempo. La Reggiana sfrutta la superiorità e prova ad assestare la mazzata, ma nel finale Vasquez salva tutto sul violento destro di Fiamozzi. La salvezza si allontana.

Il tabellino

ASCOLI-REGGIANA 0-0 ASCOLI (3-4-1-2): Viviano; Vaisanen, Bellusci, Mantovani; Falzerano (dal 18' s.t. Bayeye), Di Tacchio, Giovane (dall'11' s.t. Caligara), Zedadka (dal 29' s.t. Celia); Valzania; Mendes, D'Uffizi (dall'11' s.t. Rodriguez (dal 29' s.t. Vasquez)). Panchina: Bolletta, Streng, Quaranta, Milanese, Duris, Botteghin, Maiga Silvestri. Allenatore Castori. REGGIANA (3-4-2-1): Bardi (dal 15' p.t. Satalino); Sampirisi (dal 1' s.t. Szyminski), Rozzio, Mercandalli; Fiamozzi, Cigarini (dal 22' s.t. Portanova 6), Bianco, Pieragnolo; Antiste (dal 35' s.t. Melegoni s.v.), Girma (dal 35' s.t. Pettinari s.v.); Gondo. Panchina: Varela, Shaibu, Reinhart, Libutti, Okwonkwo, Blanco, Pajac. Allenatore: Nesta. Arbitro: Gualtieri di Asti. Marcatori: -. Note – 7.324 spettatori (3.324 abbonati, quota di 26.268,40 euro), per un incasso complessivo di 70.891,40 euro. Ammoniti Giovane, Di Tacchio per l'Ascoli, Portanova, Girma per la Reggiana. Espulso Viviano per l'Ascoli al 27' s.t. per gioco scorretto. Tiri in porta 3-3. Tiri fuori 3-3. In fuorigioco 1-0. Angoli 3-7. Recuperi: p.t. 3’, s.t. 6’.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su