Samb, il passo è lentissimo Con Prosperi un punto a gara

La squadra vuole provare a salvare una stagione complicata con un attacco che sta facendo fatica a segnare. E il silenzio della società alimenta voci

Migration

Con Prosperi cinque punti in altrettante partite (. Sgattoni

Tra le polemiche degli ultimi giorni e una situazione societaria complicata, la Samb continua ad allenarsi per provare a salvare una stagione difficile, ma non del tutto compromessa, perché i rossoblù hanno la fortuna di trovarsi in un girone senza padroni, in cui non ci sono squadre dominanti. Il Pineto, al momento primo, ha una squadra di tutto rispetto, ma viaggia alla media di 2,1 punti a partita, frutto della recente striscia positiva di quatto vittorie e un pareggio. È indicativo, poi, che al terzo posto ci sia la Vigor Senigallia, squadra appena promossa e grande sorpresa del girone. Per risalire la china, però, la Samb dovrebbe cominciare a macinare punti, e al momento non sembra così facile. Da quando Prosperi allena la Samb, la media è di un punto a partita, con un bottino di cinque punti in altrettante gare. Alfonsi, invece, ne aveva fatti sette. Soprattutto, la Samb sta faticando a segnare e paga la forma e le intemperanze di Cardella, che al di là di un paio di gravi errori sotto porta ha finora saltato tre partite a causa di due espulsioni, sempre maturate in seguito a falli di reazione o frustrazione. Chinellato, poi, è fuori da un po’, e si sta rivedendo in allenamento in questi giorni. Dopo la doppietta decisiva con il Tolentino, l’ex punta del Padova non ha più giocato per un problema muscolare ma Prosperi spera di recuperarlo per la gara con la Vastese. E poi c’è Emili, che ha segnato anche lui con il Tolentino ma poi è nuovamente scomparso. Il trequarti sambenedettese ha bisogno di tempo e deve riuscire a entrare nei meccanismi rossoblù, abituandosi a giocare avanti nella metà campo avversaria, ben più di quanto gli capitava di fare con il Castelnuovo. La Samb, infatti, è chiamata a gestire le partite, mentre con gli abruzzesi aveva molto campo da sfruttare, frutto di un gioco prevalentemente di rimessa.

Al di là della squadra, poi, c’è la società. Renzi e Cozzella tacciono e danno adito a un gran numero di voci. Cozzella non è a San Benedetto: forse lascerà la Samb? Oppure potrebbe finire ai margini, come accadde a Faccioli, che ha dato l’addio alla società per subentrati "impegni di lavoro" nel giugno scorso. Faccioli, peraltro, dovrebbe ancora percepire una parte di quanto dovuto e sarebbe pronto a reclamarlo, se necessario, in sede legale. Infine, ieri è partita la prevendita dei biglietti per i tifosi della Samb intenzionati ad assistere al match di Agnone tra Vastese e Samb. I tagliandi a disposizione sarebbero al massimo 150, perché l’impianto di Agnone non ha recinzioni sufficienti. Il costo dei biglietti è di dieci euro più il diritto di prevendita e si possono acquistare sul sito diyticket.it oppure nella tabaccheria L’Isola del Tesoro. Pierluigi Capriotti