Spogliatoi: l’amarezza dell’allenatore. Carrera: "Ho visto troppi errori. Ma ci sono ancora sette finali”

L'Ascoli deluso dopo la sconfitta contro lo Spezia, Carrera critico con la squadra per mancanza di grinta. D'Angelo felice per la vittoria dedicata al tifoso colpito

Carrera: "Ho visto troppi errori. Ma ci sono ancora sette finali"

L'Ascoli deluso dopo la sconfitta contro lo Spezia, Carrera critico con la squadra per mancanza di grinta. D'Angelo felice per la vittoria dedicata al tifoso colpito.

Facce scure nello spogliatoio dell’Ascoli dopo che la squadra è stata tenuta a rapporto dai circa 700 tifosi bianconeri saliti fino a La Spezia per vedere una compagine senza cuore e senza grinta. Il più deluso assieme ai supporters bianconeri, è Mister Massimo Carrera che, dopo la vittoria sul Lecco e la sosta per la Nazionale, sperava di vedere un altro Ascoli.

Mister Carrera è deluso dai suoi?

"Sicuramente il gol che abbiamo preso ad inizio ripresa ci ha tolto un po’ di lucidità in fase di possesso, abbiamo sbagliato tanto in molte situazioni con diversi errori".

Errore grave soprattutto sulla rete di Hristov?

"Abbiamo sbagliato nella marcatura, da lì non siamo riusciti a trovare il modo giusto per far male allo Spezia".

Anche i cambi non hanno dato un volto diverso alla gara: si è spiegato il perché?

"Ho sperato che i ragazzi subentrati dalla pancina potessero portare un po’ di vivacità e pericolosità. Chi è entrato invece non è riuscito a cambiare il volto della gara. Domani parlerò con la squadra per capire il motivo, perché certe cose non si possono spiegare".

Una sconfitta che non ci voleva e ora la classifica è decisamente più preoccupante...

"Questa sconfitta non deve incidere, abbiamo ancora 7 finali e sappiamo che dovremo lottare fino alla fine, ogni partita dovrà essere una battaglia, con maggiore cattiveria agonistica rispetto ad oggi. C’è ancora tempo per recuperare, è una lotta apertissima in fondo alla classifica, non bisogna abbassare la guardia".

Cosa vuol dire ai tifosi che vi hanno accompagnato percorrendo tanti chilometri e che ora sono attesi dal lungo viaggio di ritorno?

"Dovremo essere bravi a portarli dalla nostra parte con le nostre prestazioni e sudando la maglia. Ho saputo che il signore colpito da malore sta bene e questa è la cosa più importante. E’ normale che alla ripresa dopo lo stop ci abbiamo provato, ma non è stata più una partita di calcio. Ma noi non molliamo".

Decisamente più felice Mister Luca D’Angelo: "Dedichiamo la vittoria al nostro tifoso – ha dichiarato il tecnico dello Spezia – che mi auguro stia bene. È stata una cosa abbastanza dura da vivere, speriamo che questa vittoria lo aiuti a recuperare presto. All’inizio pensavamo fosse uno svenimento, eravamo un po’ perplessi ma poi abbiamo capito. Giustamente abbiamo interrotto il gioco, il plauso va anche ai nostri tifosi che hanno incitato il tifoso a stare meglio. Penso abbiamo vinto in maniera meritata. Alla seconda occasione l’Ascoli ha pareggiato, ma avevamo la partita in mano e abbiamo ripreso con forza e abbiamo vinto in maniera meritata". Valerio Rosa

Continua a leggere tutte le notizie di sport su