Quotidiano Nazionale logo
20 mar 2022

Tozzi Borsoi: "Samb, serve anche fortuna"

L’ex rossoblù: "L’obiettivo non può che essere la C, sarebbe ora che si benefici del ripescaggio. Comincerei a programmare il futuro"

Romano Tozzi Borsoi (. Sgattoni
Romano Tozzi Borsoi (. Sgattoni
Romano Tozzi Borsoi (. Sgattoni

Romano Tozzi Borsoi, dopo due anni in rossoblù dal 2013 al 2015 (e 16 gol in 26 partite di Serie D, stagione 20142015), è tornato nella sua Terni, dove allena la Juniores del Terni Est, squadra appartenente a un gruppo di piccole realtà ternane rette dall’ex calciatore Antonio Cardona. Con il Terni Est, Tozzi Borsoi e Cardona sognano di ripetere quello che ha fatto il Porto D’Ascoli a San Benedetto: raggiungere la Serie D con la prima squadra e sviluppare le giovanili, che ora contano seicento tesserati. Tozzi Borosi segue ancora la Samb, anche perché arrivò in città pure per merito di Stefano Visi: "Fu lui – dice l’ex centravanti rivierasco – a convincermi di lasciare il Perugia per la Ternana. Già quando eravamo in rossoverde assieme me ne parlava e devo dire che i suoi racconti sulla Samb li ho ritrovati a San Benedetto. Sono molto contento che stia facendo così bene, lui tiene davvero tanto ai colori rossoblù. Averlo in panchina è una garanzia per i tifosi, perché loro sanno che darà sempre il massimo".

Tozzi Borsoi ha seguito le vicissitudini della Samb di quest’anno, e s’aspettava un inizio difficile: "La squadra – dice la punta ternana – è stata costruita velocemente ed è scesa in campo senza preparazione. Si poteva immaginare che nelle prime partite avrebbe sofferto. Ora, però, la caratura della squadra è emersa definitivamente, anche grazie al mercato invernale". Durante la finestra di riparazione, peraltro, sono arrivati due attaccanti di peso come Fall e Cardella: "Non li conosco di persona – prosegue l’ex Samb – ma sono due elementi importanti per la Samb in Serie D. Ma che si volesse puntare in alto lo si era capito già prima, quando si è scelto di acquistare Ferri Marini, che conosco bene. È un giocatore di alto livello, che purtroppo quest’anno ha risentito degli infortuni". La partenza con handicap della Samb ha compromesso la stagione, almeno per quanto riguarda la vittoria del campionato. Restano i playoff, e la speranza di un eventuale ripescaggio: "Io – dice Tozzi Borsoi – mi giocherei questa possibilità fino alla fine. L’obiettivo per la Samb non può che essere la Serie C, e spesso in estate ci sono società che la perdono per questioni extra-campo. D’altronde, sarebbe ora che la Samb benefici del ripescaggio e abbia un pizzico di fortuna. Per il resto, se fossi un dirigente rossoblù, comincerei a programmare il futuro, ritoccando la squadra laddove ce ne sia bisogno e mantenendo uno zoccolo duro di calciatori su cui puntare".

Intanto, l’infermeria della Samb si è svuotata. Soltanto un membro dello staff resta positivo al Coronavirus, mentre Ferri Marini, Isacco e Varga sono alle prese con problemi fisici. Il resto saranno a disposizione martedì, quando ci si comincerà ad allenare per l’impegno con il Castelfidardo. La gara contro il Vastogirardi, invece, si dovrebbe recuperare il 6 aprile, ma manca ancora l’ufficialità.

Pierluigi Capriotti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?