Alunni intossicati. Scuola evacuata

L’allarme forse causato da uno spray urticante. Alle medie Bagnoli si tenevano le prove Invalsi.

Alunni intossicati. Scuola evacuata

Alunni intossicati. Scuola evacuata

Tensione e apprensione, nella tarda mattinata di ieri, alla scuola media Bagnoli di via Massumatico a San Pietro in Casale (nella foto). L’edificio è stato evacuato a seguito di strani sintomi che hanno coinvolto gli alunni di due classi, dove ieri, come riferito dal sindaco Claudio Pezzoli, che è andato subito sul posto con il presidente dell’Unione Alessandro Erriquez, si tenevano le prove Invalsi. Verso le 12, dunque, alcuni ragazzini, che erano nell’istituto, pare tra un bagno e il corridoio, avrebbero iniziato a tossire compulsivamente.

La dirigente scolastica Matilde Ferlini, informata dai docenti, ha deciso di evacuare l’edifico: gli alunni sono stati fatti scendere in cortile dove sono rimasti almeno per un’ora, fino alle 13. Sul posto sono accorsi i vigili del fuoco del distaccamento di Cento e i sanitari con vari mezzi, oltre ai genitori che sono rimasti fuori dai cancelli, chiusi, in grande apprensione non capendo cosa stesse succedendo. I pompieri hanno svolto le prime indagini senza riscontrare sostanze tossiche nell’aria, ma percependo un odore acre, riconducibile a una sostanza forse urticante. Nel cortile della scuola, dove sono stati raggruppati i circa 300 studenti, è stato allestito un triage da parte del 118 dove, a ogni studente, dopo una prima visita, è stato assegnato un cartellino che ne delineasse l’eventuale ‘gravità’ sanitaria: cinque alunni sono stati condotti in ospedale in codice giallo e 28 medicati sul posto.

Nel frattempo è sopraggiunto un mezzo speciale dei pompieri, da Ferrara, che ha verificato, con esito negativo, se qualcosa di inquinante fosse stato sversato nelle tubature. Le indagini per appurare quanto successo sono in mano ai carabinieri di San Pietro in Casale e San Giorgio di Piano: al momento le forze dell’ordine propendono per una bravata, pare di qualche ragazzino, che potrebbe aver spruzzato spray urticante nell’aria, forse per saltare le Invalsi. La dirigente Ferlini ha emanato una nota: "È stato disposto, a seguito della dichiarazione di agibilità dei pompieri, che gli alunni delle classi prime che non hanno rientro pomeridiano escano regolarmente alle 13".

Zoe Pederzini

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro