Asilo nido a Bologna, 617 bambini senza posto: la situazione zona per zona

Oltre ai nidi comunali, i 33 nidi privati convenzionati hanno ancora 60 posti liberi su 712. Il Comune: sono 60 in meno rispetto all’anno scorso

Bimbi giocano all'asilo nido: foto generica

Bimbi giocano all'asilo nido: foto generica

Bologna, 20 giugno 2023 - Sono ben 617 i bambini senza un posto al nido comunale. Di questi 79 sono in quota al San Donato-San Vitale, 101 a Borgo Panigale-Reno, 119 a Navile, 78 a Porto-Saragozza, 100 a Santo Stefano e 140 a Savena. A fronte dei 617 a spasso (il Comune fa notare che sono 60 in meno rispetto all’anno scorso), ci sono 98 posti disponibili di cui 35 part-time e 26 Spazio Bambino.

FOCUS / L’anno scorso mancavano 673 posti

Per l’anno 2023-’24, sono state considerate valide 2.026 domande (2.163 lo scorso anno, in diminuzione per il calo delle nascite), mentre solo 1.401 hanno avuto risposta positiva (69,15%). Questo fotografa la prima graduatoria destinata a calare perché le famiglie cercheranno un’alternativa visto che settembre è dietro l’angolo per l’organizzazione familiare. Infatti, ricorda il Comune, nel corso dell’anno educativo 2022/2023, a fronte di una lista di attesa in prima graduatoria di 673 bambini, ad agosto la stessa si era ridotta a 486, a settembre era passata a 449 per arrivare poi a 177 a febbraio 2023. L’offerta complessiva del sistema integrato pubblico-privato dei servizi 0-3, per il 2023/2024, conta in totale 3.924 posti di cui 2.879 da graduatoria comunale (74%) e 1.045 da privati convenzionati (26%). Questi numeri coprono oltre il 48% dell’utenza potenziale del servizio. Oltre ai nidi comunali, i 33 nidi privati convenzionati hanno ancora 60 posti liberi su 712. Negli altri servizi educativi 0-3 anni convenzionati con calmieramento delle tariffe (22 piccoli gruppi educativi e 10 sezioni primavera), ci sono 63 posti liberi su 333. "La domanda di posti nido rimane costante nonostante il calo demografico, segno di dinamicità della società bolognese - afferma Daniele Ara, assessore alla Scuola -. Pur già soddisfacendo gli obiettivi di Barcellona 2030 della Ue per la copertura dei servizi zero-sei, continua l’impegno dell'amministrazione per aumentare l'offerta con gli investimenti del Pnrr per nuove strutture comunali, nuovi nidi in concessione, nuovi Piccoli Gruppi educativi e un'importante offerta di servizi conciliativi". Tra i lavori in partenza tra la fine del 2023 e il 2024, ci sono la realizzazione del nuovo nido al Fossolo in via Barbacci (Savena), la ricostruzione del nido Cavazzoni (Savena), la costruzione di un nuovo nido nel Navile e del polo 0-6 Marzabotto in via Monterumici (Porto-Saragozza) e la realizzazione del nuovo polo 0-6 in via Menghini (Borgo Panigale–Reno). Infine, per il nido a luglio, sono 1.805 i bambini di tutti i servizi che hanno richiesto di frequentare la prima settimana, 1.803 la seconda settimana e 1.680 la terza settimana. La frequenza a luglio è prevista nel proprio nido, senza accorpamenti tra strutture.  

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro