Aste, Hera e Illumia fanno il pieno. Si spartiscono 2 milioni di clienti

Con la fine del mercato tutelato, il 1° luglio, la divisione delle forniture è stata decisa da una gara pubblica

Aste, Hera e Illumia fanno il pieno. Si spartiscono 2 milioni di clienti

Aste, Hera e Illumia fanno il pieno. Si spartiscono 2 milioni di clienti

Hera e Illumia fanno il pieno alle aste pubbliche per individuare i fornitori di elettricità agli utenti che il primo luglio usciranno dal mercato tutelato.

Hera, tramite la controllata Hera Comm, si è aggiudicata 7 delle 26 zone in cui è stato diviso il territorio italiano, per un totale di 1,4 milioni di utenti, mentre a Illumia sono andati 3 lotti per un totale di nuovi clienti assegnati pari a 600mila punti di prelievo.

Le aste si erano tenute il 10 gennaio, organizzate da Acquirente Unico, la società pubblica che compra la corrente per il mercato tutelato.

L’obiettivo era assegnare d’ufficio un fornitore di elettricità agli utenti che sono sul mercato tutelato e che al primo luglio (data in cui finirà la tutela) non avranno ancora scelto un operatore di mercato libero.

Ciascuna delle 26 zone è stata assegnata alla società che ha fatto l’offerta più bassa.

Hera, oltre alla città metropolitana di Bologna, Hera si è aggiudicata il Servizio elettrico a Tutele Graduali in altre 36 province italiane, per un totale di oltre un milione di nuovi clienti elettrici. In particolare, la multiutility andrà a rafforzare la propria presenza in diverse regioni italiane: Emilia-Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Marche, Toscana, Abruzzo, Lazio, Umbria, Liguria, Piemonte e Campania.

"Questo risultato rappresenta un ulteriore traguardo nel percorso di sviluppo dei nostri servizi commerciali e un tassello importante del nuovo Piano industriale appena presentato" ha commentato il presidente di Hera, Cristian Fabbri.

I tre lotti di Illumia comprendono otto province (provincia di Como, il Comune di Torino, Varese, la provincia di Roma escluso il Comune, Firenze, provincia di Napoli escluso il Comune, Nuoro e Sassari) per un totale di 600mila nuovi clienti. Un bottino comunque ragguardevole.

"Raggiungiamo il traguardo prefissato del milione di clienti in anticipo rispetto al Piano Industriale. È un bellissimo risultato, che conferma la presenza del Gruppo sul territorio nazionale e ci posiziona come unico assegnatario indipendente italiano", dichiara Marco Bernardi, presidente di Illumia.

"È un orgoglio, ma soprattutto una responsabilità che richiederà ancora più impegno e professionalità da parte della proprietà, del management e di tutti i nostri collaboratori", conclude Bernardi.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro