Big data e motoristica per sedurre la Corea

La Regione Emilia Romagna si impegna in una nuova missione istituzionale in Corea del Sud, focalizzata su big data, innovazione e collaborazioni con le imprenditoria locale. La delegazione include istituzioni accademiche e associazioni industriali, con incontri previsti con importanti figure del panorama coreano.

Big data e motoristica per sedurre la Corea

Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia Romagna

Dopo la recente missione in Giappone, la Regione Emilia Romagna torna in Asia grazie a una nuova trasferta istituzionale in Corea del sud che ha preso il via ieri. Partecipano il presidente Stefano Bonaccini e l’assessore Vincenzo Colla (Sviluppo economico, Green economy, Lavoro, Formazione e Relazioni internazionali): la missione, tra Seoul e Dajeon, si protrarrà fino al 29 marzo (fino al 26 per Bonaccini, a causa di altri impegni istituzionali). "Big data e intelligenza artificiale, ricerca e innovazione, aerospazio, agroindustria: alcuni dei temi- segnala la Regione in una nota- al centro di una fitta agenda di incontri. Per avviare collaborazioni, progetti comuni, scambi. E presentare i tanti punti di forza del sistema Emilia-Romagna: la Data Valley con il Tecnopolo di Bologna; la Motor Valley e il distretto della meccatronica e della motoristica; la Food Valley, territorio leader nell’agroalimentare di qualità".

Della delegazione fanno parte anche le Università di Bologna, Parma, Modena e Reggio Emilia; sei Clust-Er (cioè le associazioni che uniscono il mondo delle imprese e della ricerca nei settori dell’agroalimentare, edilizia e costruzioni, industrie della salute e del benessere, energia e sviluppo sostenibile, innovazione nei servizi, meccatronica e motoristica); l’Associazione big data; Confindustria Emilia-Romagna; l’Associazione italiana costruttori auto attrezzature (Aica); Apt Emilia-Romagna e Arter; Marposs. In programma, tra gli altri appuntamenti, incontri con Emilia Gatto (ambasciatrice italiana in Corea del Sud), Ryu Hong Lim (rettore della National Seoul university), Kang Cheol Won (vicesindaco di Seoul), Kim Gheewhan (presidente della Korea Foundation). Nel calendario degli appuntamenti anche Ai Institute, Korea agricultural machinery industry, Istituto coreano di scienza e tecnologia avanzata (Kaist), Incheon e Daejeon TechnoPark, National supercomputing center, Korea Aerospace industry association, Samsung Electronics, Hyundai Motor e le imprese emiliano-romagnole che operano in Corea del Sud.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro