Bilancio partecipativo: vincono i giovani

Il progetto Korner si aggiudica il finanziamento da 10mila euro: ogni venerdì attività sociali di gruppo al Centro sociale Pertini

Bilancio partecipativo: vincono i giovani

Bilancio partecipativo: vincono i giovani

A tutto Korner. E’ il progetto, ideato da consulta giovani, centro sociale Pertini e parrocchia di Sant’Andrea, che ha vinto il Bilancio partecipativo edizione 2023 – 2024, l’ultimo di questo mandato amministrativo. Ogni venerdì, dalle 20,30, lo storico centro sociale Pertini, in via Lirone al civico 30 è "invaso" da decine e decine di giovani del territorio (nella foto). "Un gruppo di ragazzi delle superiori e universitari – spiegano sul loro profilo Instagram i giovani ideatori di Korner – hanno sentito il bisogno di un nuovo luogo di aggregazione e ritrovo a Castel Maggiore; un posto aperto ai giovani dove si possano passare serate cordiali e in compagnia tra chiacchiere ma anche giochi. Magari il tutto accompagnato da qualcosa da bere e da mangiare".

Attraverso il percorso del Bilancio partecipativo vengono selezionati dai cittadini di Castel Maggiore uno o più progetti da realizzare nell’ambito del budget stanziato dal Comune di 10.000 euro. E questo progetto vincitore aveva raccolto, nello scorso dicembre quando si svolse l’ultima votazione, 285 preferenze, pari al 52% dei 548 voti espressi.

"Vorremmo che Korner – continuano i giovani – fosse un posto di tutti, una casa in cui stare con gli amici e conoscere nuove persone, il nostro angolo: il Korner. Non un bar, non una discoteca, non una occupazione, ma un nuovo spazio giovani gestito da giovani". "Korner è una iniziativa strepitosa – commenta Matteo Cavalieri, assessore comunale al Bilancio – che segna un grande successo di partecipazione e corona il percorso del bilancio partecipativo lanciato sin dal 2019 dalla nostra amministrazione. Questa esperienza incarna tutti i valori alla base del nostro progetto: sinergia tra enti e associazioni del territorio. Ma incarna anche una proposta aggregativa che ha caratteristiche artistiche, musicali, ludiche ed è del tutto nuova sul territorio".

"Grazie a Korner – conclude l’assessore – sono nati solidarietà e dialogo intergenerazionale con il coinvolgimento dei referenti del centro sociale Pertini, con la spinta del mondo della Unità Pastorale di Castel Maggiore, con l’entusiasmo delle ragazze e dei ragazzi della consulta giovani".

p. l. t.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro