Bregoli ancora inagibili. Il Lions paga l’intervento

Nel bilancio non ci sono i 200mila euro necessari per sistemare il percorso. Innocenti (Lions): "Abbiamo già preso contatti con Comune e Bonifica". .

Bregoli ancora inagibili. Il Lions paga l’intervento

Nel bilancio non ci sono i 200mila euro necessari per sistemare il percorso.

Primo anno di percorso alternativo lunedì prossimo per la tradizionale passeggiata di Pasquetta ‘Sò e zò par i Bregual’ (su e giù per i Bregoli) costretta a indirizzarsi su un tragitto diverso per via della frana che dal 22 maggio dello scorso anno ha portato alla chiusura del sentiero storico. Partenza e arrivo a Casalecchio, dove fino a pochi giorni fa si sperava anche nella partecipazione del generale Figliuolo, commissario straordinario alla ricostruzione, che però con una lettera indirizzata al presidente della Proloco Casalecchio Insieme Alessandro Menzani, con dispiacere ha declinato l’invito per gli impegni connessi al suo ruolo.

Ma a compensare la delusione arriva invece la bella notizia dell’impegno concreto del Club Lions Bologna Ets a sostenere con una quota importante le spese necessarie al ripristino integrale del tracciato originale, che con un sentiero punteggiato dai pilastrini della Via Crucis congiunge il centro della cittadina sul Reno con il santuario della Madonna di San Luca. Tragitto già vietato ai ciclisti per ragioni di sicurezza, e che dalla primavera scorsa è interdetto anche a tutti gli escursionisti.

Intervento non finanziabile con i fondi per l’alluvione del maggio scorso in quanto Casalecchio è al di fuori del perimetro delle zone colpite.

Il Comune aveva chiarito di non avere a bilancio i circa 200mila euro necessari alla sistemazione del percorso. E si capisce quindi l’accoglienza che ha suscitato l’annuncio di Giuseppe Innocenti, già governatore del distretto Lions 108 Tb, membro storico del Club Bologna, il più antico della nostra città, che quest’anno compie i suoi primi 70 anni di attività e di impegno sociale.

Il Club oggi è presieduto da Alberico Colasante, mentre Innocenti ricopre l’incarico di coordinatore della commissione terzo settore per tutto il distretto esteso in tutta Emilia e forte di 2360 soci. "Ho letto sul Carlino l’appello del presidente della Proloco Menzani e del carteggio con Figliuolo. Tutti, a Casalecchio e a Bologna, conoscono i Bregoli, e la loro importanza nella storia della città -racconta Innocenti- Io fra l’altro sono uno di quei matti che per i suoi 18 anni ha percorso tutto il sentiero in Vespa. Non possiamo perderlo e così, nel quadro della nuova legge regionale sul Codice del terzo settore, abbiamo già intessuto un dialogo con Comune e Bonifica Renana con l’obiettivo di sostenere con risorse nostre, del distretto e speriamo anche della fondazione internazionale, almeno una buona fetta delle spese".

Gabriele Mignardi

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro