Caccia al lavoro ideale. Career day per 4.000

L’evento dell’Alma Mater ha messo in contatto studenti e laureati con 180 aziende

Una giornata per conoscere un mondo ancora misterioso come quello del lavoro per molti ragazzi laureati o vicini all’ambito traguardo. Sono state oltre 4mila le presenze al ‘Career Day’ organizzato da Alma Mater nel padiglione 33 di BolognaFiere, tra chi era alla ricerca di un colloquio, di un incontro informale o di semplici informazioni in vista di un’importante scelta da prendere. Oltre 180 le aziende suddivise tra i vari stand, delle quali il 60% si trova in Emilia-Romagna. Una parte di queste offre tirocini e periodi di prova, mentre altre offrono posizioni aperte alle quali candidarsi. Migliaia i curricula consegnati e decine di aziende con i propri rappresentanti ai quali porre ogni tipo di domanda.

"Il nostro ateneo ha sempre cercato di dare un sostegno a studenti e docenti – ha dichiarato il rettore dell’Università di Bologna, Giovanni Molari –. ‘Career Day’ è una bella occasione di incontro e scambio per far conoscere le opportunità di lavoro sul nostro territorio, ma non solo. C’è una ricchissima richiesta di competenze che si stanno diversificando sempre di più". Ma quali sono, secondo il rettore, le competenze più richieste ora sul mercato?

"Ingegneri e lauree Stem sono sempre in cima alla lista – spiega Molari –, ma il mercato si sta evolvendo su una maggiore trasversalità, sono infatti aumentate le richieste di laureati in Scienze Politiche ed Economiche. L’Unibo sta cercando di arricchire le competenze dei ragazzi potenziando anche laboratori e infrastrutture con l’aiuto dei finanziamenti arrivati dal Pnrr".

"Aiutiamo gli studenti che escono dalla nostra università ad affacciarsi al mondo del lavoro – dice Marco Momoli, di Meta BolognaFiere –. Questa collaborazione con l’Unibo va avanti da 11 anni e ci fa molto piacere. ’Career Day’ funziona molto bene, ogni anno tantissimi studenti scelgono di partecipare a questo evento e sappiamo che poi molti trovano lavoro".

La parola d’ordine è ‘opportunità’, quella che hanno colto diversi studenti presenti al ’Career Day’ per presentarsi a importanti aziende. Lorenzo, laureando magistrale in Ingegneria Meccanica, è soddisfatto: "Penso sia stata una bella opportunità – spiega – per farci conoscere dalle tante aziende presenti, tant’è che ho finito i curricula che mi ero stampato per l’occasione. Questa giornata mi fa sperare in un lavoro adeguato alla mia preparazione".

"Ho trovato molto utile l’evento – racconta Sebastiano, collega laureando di Lorenzo nella facoltà di Ingegneria Meccanica – perché ci ha permesso di entrare in contatto con realtà aziendali sia del territorio che del resto d’Italia. Questa manifestazione ci ha anche aiutato a capire un po’ meglio che cosa vogliamo fare nel futuro".

Giovanna e altre colleghe sono laureande in Ingegneria Gestionale e provengono da diverse zone d’Italia, da Genova a Salerno: "Al ‘Career Day’ tante idee nuove e prospettive per il futuro. La giornata c’è stata di grande aiuto soprattutto per quanto riguarda i tirocini. Da apprezzare il fatto che abbiano chiamato tra i vari rappresentanti anche ex tirocinanti ed ex studenti di pochi anni più grandi di noi".

Giacomo Lippi

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro