Comunali: Civicamente e M5s sostengono il candidato Pancaldi

In corsa con Zanna (Pd),. Gandolfi (FdI e Forza Italia). e Baruffaldi (Centrodestra. Valsamoggia).

Comunali: Civicamente e M5s sostengono il candidato Pancaldi

Comunali: Civicamente e M5s sostengono il candidato Pancaldi

"Alla Valsamoggia serve un programma di sana e robusta manutenzione del territorio". L’impronta civica e pragmatica di Vanni Pancaldi, 69 anni, consulente di direzione d’impresa e candidato sindaco di Movimento 5 stelle e Civicamente Samoggia, sta in gran parte in questa affermazione, fatta da un uomo non nuovo ad un impegno politico.

Residente a Bazzano da 12 anni, Pancaldi ha affiancato il suo percorso professionale con una intensa attività al livello prima di quartiere (a Bologna) poi come consigliere di maggioranza (Ds e poi Pd) e capogruppo in consiglio comunale a Calderara di Reno e quindi per dieci anni come assessore alle Attività produttive dal 1999 al 2009 sempre a Calderara a fianco del sindaco Matteo Prencipe.

Approdato in Valsamoggia, nelle ultime due elezioni comunali è stato in lista prima con Civicamente Samoggia e poi con il M5s. E sono queste due formazioni che alla fine sul suo nome hanno trovato il punto di convergenza con l’obiettivo non nascosto di portare per la prima volta il Pd al ballottaggio.

Alleanza naturale fra i due gruppi che negli ultimi cinque anni hanno condiviso un percorso di opposizione intransigente alla maggioranza del sindaco Ruscigno.

"Il nostro obiettivo non è battere il Pd, ma cambiare forma e sostanza del governo locale, a partire dalla gestione del territorio", ha detto Simone Rimondi affiancato dalla capogruppo Silvia Adani.

"Siamo felici e convinti di appoggiare la candidatura di Vanni Pancaldi per portare avanti un programma realmente progressista che miri all’efficienza della macchina amministrativa, alla tutela di gestione e valorizzazione del territorio, al miglioramento dei servizi sociali e sanitari e soprattutto alla partecipazione e all’ascolto dei cittadini ridando valore alle municipalità e rompere lo schema dell’uomo solo al comando", ha aggiunto la consigliera uscente del M5s Daniela Guglielmi già nel ruolo di capolista, e convinta con Stefano Colangeli della scelta di rompere a livello locale lo schema politico del campo largo.

"Ci sono stati contatti, ma con questo Pd non è possibile avviare un dialogo", ha detto Colangeli nel dare la parola a Pancaldi che ieri sera nella vecchia sede municipale di Monteveglio ha assunto la guida di una coalizione a due liste. E si tratta del quarto candidato alla guida del comune nato dieci anni fa dalla fusione di cinque municipalità. Se la dovrà vedere con Milena Zanna (Pd), Luigi Gandolfi (FdI e Forza Italia), Elena Baruffaldi (Centrodestra Valsamoggia).

Gabriele Mignardi

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro