Derubata in discoteca dell’iPhone. Lo ritrova con la polizia in piazza

La app ‘Dov’è’ per trovare il proprio iPhone indicava che il telefono, rubato la sera prec...

Derubata in discoteca dell’iPhone. Lo ritrova con la polizia in piazza

Derubata in discoteca dell’iPhone. Lo ritrova con la polizia in piazza

La app ‘Dov’è’ per trovare il proprio iPhone indicava che il telefono, rubato la sera precedente alla ragazzina in discoteca, si trovava, in quel momento, in possesso di qualcuno in giro in piazza Maggiore. Così la vittima del furto, una diciassettenne, dopo essere arrivata in centro, ha iniziato a cercare chi potesse avere con sé il suo cellulare. Ma, per evitare magari di trovarsi faccia a faccia, da sola, con gente pericolosa, ha deciso di chiedere aiuto a un equipaggio del Reparto mobile, che si trovava in servizio nella piazza.

La ragazza ha fermato i poliziotti e spiegato loro la situazione, dicendo che l’iPhone le era stato rubato la sera precedente alla discoteca Vivi di San Pietro in Casale e che, grazie all’app, aveva seguito il segnale fino in piazza Maggiore. Così, assieme agli agenti, si è messa a caccia del ladruncolo, nella speranza di riuscire a localizzarlo e tornare in possesso del proprio telefono.

Utilizzando l’app i poliziotti sono arrivati nei pressi di un gruppetto di ragazzini. Gli agenti hanno chiesto ai tre di mostrare loro i rispettivi cellulari. E dalle tasche di uno di loro, un egiziano di 18 anni, è spuntato proprio il cellulare sottratto la sera prima alla diciassettenne. Il ragazzo ha consegnato spontaneamente l’iPhone, subito riconosciuto dalla vittima come suo. E al termine degli accertamenti avviati dai poliziotti, il diciottenne è stato quindi denunciato per il reato di ricettazione. La ragazzina, invece, è riuscita a tornare in possesso del suo telefono subito dopo aver sporto la denuncia.

n. t.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro