Domani sera al teatro Manzoni il debutto di Lucas Debargue tra Beethoven, Chopin e Fauré

Al mattino il pianista protagonista dell’incontro dedicato agli studenti.

Musica Insieme torna domani alle 20.30 al Auditorium Manzoni con l’atteso debutto a Bologna del pianista e compositore francese Lucas Debargue, classe 1990. "Sono già stato a Bologna come turista e mi è piaciuta moltissimo la città: è un posto meraviglioso e molto stimolante – dichiara il Maestro Debargue a Musica Insieme – e per me è sempre una benedizione avere l’opportunità di suonare in Italia perché c’è un ambiente magico, pieno di storia e di arte. Sono molto felice di incontrare un nuovo pubblico, e non vedo l’ora di suonare in questa bellissima città".

ll programma proposto dal pianistra e compositore (ha già scritto più di 20 opere, eseguite in prima mondiale fra gli altri dalla Kremerata Baltica, di cui è Artista Permanente), presenta una geometrica simmetria, ma al suo interno le scelte specifiche sono operate sull’onda della fantastica “desuetudine”, a cominciare dalle due notissime sonate di Beethoven, l’enigmatica op. 90 alla celeberrima Quasi una fantasia op. 27 n. 2, nota come ’Al chiaro di luna. Parimenti, i due pezzi di Chopin seguono un phantasieren che affianca la ’vaga’ Ballata n. 3 e il Quarto Scherzo, ci portano in un mondo di sogno ineffabile. Ancora, sono le pagine pianistiche di Fauré che aprono le due parti del programma, in omaggio al 100° anniversario della morte del compositore: i Nove Preludi op. 103 e il Tema e Variazioni op. 73.

Già al mattino, alle 10,30 Lucas Debargue sarà inoltre protagonista del secondo appuntamento di Che Musica, Ragazzi! la rassegna pensata per gli alunni delle elementari e medie, sempre al Manzoni. Il concerto sarà introdotto da Marco Beghelli, giornalista e docente di Musicologia e Storia della Musica al Dipartimento delle Arti.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro