Droga in casa: arrestato. Aggredisce i militari

Un 25enne ha tentato di sfuggire agli agenti dell’Arma, poi è stato bloccato

Spaccio, resistenza e lesioni aggravate. Con queste accuse è stato arrestato un 25enne tunisino che ha tentato di sfuggire ai carabinieri, scaraventandone uno a terra. In casa aveva 29 grammi di cocaina e 21,6 di hashish. Il giovane, senza permesso di soggiorno, era già noto alle forze dell’ordine. È successo venerdì, nel quartiere Santo Stefano.

Il giovane era sospettato di avere droga nella sua abitazione e di spacciarla abitualmente nel territorio cittadino. E per questo i carabinieri gli avevano rivolto particolare attenzione, controllandone i movimenti. Verso le 18 di venerdì, il 25enne ha fatto rientro verso la sua abitazione e, non appena i militari dell’Arma si sono avvicinati a lui e si sono qualificati, il 25enne si è girato ed è scappato, correndo in direzione opposta.

I carabinieri si sono messi all’inseguimento. Mentre fuggiva il giovane ha gettato per terra prima il telefono che teneva all’interno della giacca e poi un mazzo di chiavi. Alla fine i carabinieri lo hanno raggiunto e bloccato. Il 25enne ha subito opposto resistenza nei confronti dei militari dell’Arma e, cercando di sfuggire, ne ha fatto cadere uno (poi refertato al pronto soccorso, con prognosi di quattro giorni). Il comportamento del 25enne ha fatto insospettire i carabinieri ancora di più. Hanno perquisito il giovane e poi hanno recuperato le chiavi e il telefono cellulare. Le chiavi, si è poi scoperto, erano quelle di casa. L’abitazione è stata passata al setaccio dai carabinieri che al suo interno hanno ritrovato complessivamente 28 grammi di cocaina e 21,6 grammi di hashish. Fra gli oggetti ritenuti di interesse sono stati ritrovati anche un bilancino di precisione con tracce di una sostanza polverosa di colore bianca e resinosa di colore marrone, materiale, poi una forbice, un coltello da cucina e uno a serramanico: materiale che, ritengono gli investigatori dell’Arma, veniva utilizzato per il confezionamento della droga.

In più, è stata ritrovata anche una somma in denaro contante di vario taglio, in tutto 2.660 euro. Per i carabinieri era il frutto dell’attività di spaccio messa in piedi dal 25enne.

La droga e il denaro sono stati sequestrati mentre l’uomo è stato arrestato su disposizione della Procura e portato in camera di sicurezza, in attesa del processo per direttissima.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro