Droga in cortile, arrestato baby spacciatore

Quindicenne fermato dai carabinieri in borghese appostati in un palazzo: nascondeva nel garage di casa oltre un etto di hashish

Droga in cortile, arrestato baby spacciatore

Droga in cortile, arrestato baby spacciatore

Medicina (Bologna), 30 agosto 2023 – Si accende un fascio di luce su un gruppo di minorenni medicinesi dediti al consumo e allo spaccio di sostanze stupefacenti. I carabinieri della Tenenza di Medicina hanno arrestato nei giorni scorsi un 15enne italiano, residente in provincia, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. E’ successo durante un servizio antidroga in abiti civili che i militari dell’Arma stavano compiendo nel cortile di un condominio. Il palazzo era stato segnalato ai carabinieri da alcuni cittadini del posto, insospettiti per la presenza di alcuni adolescenti verosimilmente dediti al consumo di droghe.

I sospetti dei residenti, anche preoccupati dal ritrovamento a terra di alcune siringhe sporche di sangue, sono stati confermati dagli uomini della Benemerita. Che, durante il servizio, hanno sorpreso un ragazzo davanti all’edificio che si stava guardando attorno, come a volersi assicurare di non essere visto. L’atteggiamento agitato e accorto del giovane, ha attirato l’attenzione dei carabinieri che, dopo averlo identificato, lo hanno sottoposto a una perquisizione. E l’accertamento ha dato i suoi frutti. Sono infatti stati trovati un panetto di sostanza stupefacente del tipo hashish, del peso complessivo di 118 grammi che il giovane deteneva nel garage di pertinenza dell’abitazione, assieme a un bilancino di precisione, a materiale adatto al confezionamento della droga, ad un grinder, dispositivo destinato alla macinazione di sostanze vegetali, generalmente marijuana, e a due coltelli con le lame sporche della sostanza stupefacente rinvenuta.

Su disposizione della Procura della Repubblica presso il tribunale per i minorenni di Bologna, il 15enne è stato tradotto in un istituto penale per minorenni. Il giudice per le indagini preliminari del tribunale per i minorenni ha convalidato l’arresto e nei confronti del 15enne è stata emessa la misura cautelare del collocamento in comunità. Il 15enne, hanno appurato i carabinieri, fa parte di un gruppo di coetanei di Medicina nel mirino dei militari dell’Arma per il consumo e lo spaccio di droghe. L’altro giorno infatti, durante un controllo, un sedicenne aveva reagito torcendo la mano a un carabiniere urlandogli contro frasi irrispettose. I carabinieri della Tenenza di Medicina lo avevano denunciato alla Repubblica presso il tribunale per i minorenni di Bologna, per resistenza a pubblico ufficiale e lesione personale. Mentre il militare dell’Arma aveva dovuto far ricorso a cure mediche con una prognosi di 5 giorni.

p. l. t.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro