Emozioni e luoghi della ’Strada che incanta’

Proiezione del documentario sulla Via degli Dei per il decennale dell’apertura del percorso che lo scorso anno ha registrato 22mila presenze

Emozioni e luoghi della ’Strada che incanta’

Emozioni e luoghi della ’Strada che incanta’

SASSO MARCONI

Tutto esaurito lunedì sera al cinema comunale di Sasso Marconi per la proiezione in anteprima nazionale del documentario: La strada che incanta. Storia della scoperta della Via degli Dei. 78 minuti con la regia di Diego Zucchetti per raccontare le origini e anche le ragioni del successo del cammino, che con le 22mila presenze registrate lo scorso anno risulta il più frequentato del nostro Paese.

Itinerario antico, ma cammino moderno, visto che quest’anno sono in programma i festeggiamenti per i primi dieci anni dalla sottoscrizione della convenzione firmata dai dodici Comuni attraversati dal cammino: Bologna, Casalecchio, Sasso, Monzuno, San Benedetto Val di Sambro sul versante emiliano e Firenzuola, Barberino di Mugello, Scarperia e San Piero a Sieve, Borgo San Lorenzo, Vaglia, Fiesole e Firenze sul versante toscano.

Una via da fare a piedi da Bologna a Firenze o viceversa, da percorrere 6 giorni di cammino. 130 chilometri lungo l’Appennino tra Emilia-Romagna e Toscana percorribile anche più velocemente in mountain bike anche se, come ribadito a più riprese nel docufilm, gli ideatori e curatori del cammino consigliano di prendersela con calma, in sintonia con l’ambiente e col Cai, che con Appennino Slow cura la manutenzione, la fruizione e la promozione della Via. E sono stati loro, Domenico Manaresi, Sergio Gardini, Marinella Frascari, Cesare Agostini, Franco Sarti, Alessandro Geri e Pupi Avati, con le citazioni e le interviste a Wu Ming ai redattori di Airone e delle guide escursionistiche, ad intervallare, spiegare e illustrare i tratti principali della Via che nel nome si rifà alle radici profonde di una religiosità che dagli etruschi ai romani, dal Medioevo all’età contemporanea ha nutrito la geografia dei luoghi e dei paesaggi esaltati nel documentario dalla fotografia di Enrico Guidi, protagonisti Linda Gallotta e Niki Poppi, narrati dai testi di Serena Saporito e Diego Zicchetti, con le musiche originali di Massimiliano Rocchetta.

Una produzione del Gruppo Icaro, realizzato con il sostegno della Regione Emilia-Romagna attraverso la Film commission; con il contributo di Bcc EmilBanca, Terre di Mezzo Editore, BCC Banco Fiorentino Mugello Impruneta Signa, Cooperativa di produzione e lavoro Castel dell’Alpi; con il patrocinio di Appennino Slow, Club Alpino Italiano sezione di Bologna M. Fantin, Club Alpino Italiano sezione di Firenze. ‘La strada che incanta’ debutterà ufficialmente in anteprima nazionale domani a Milano, Sala Gregorianum, come evento off di "Fa’ la cosa giusta!", la storica fiera dedicata al consumo critico e agli stili di vita sostenibili, che al suo interno ospita anche la Fiera dei Grandi Cammini.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro