Scoperto evasore totale: faceva il commercialista e prendeva il reddito di cittadinanza

In un anno ha nascosto oltre centomila euro al fisco e aveva una dipendente “in nero”, l'uomo inoltre aveva accumulato indebitamente circa trentamila euro di sussidi

Bologna, 21 febbraio 2024 - Svolgeva la professione di commercialista, ma aveva nascosto tutti i propri redditi al fisco, per un totale di oltre centomila euro. Come se non bastasse, l'uomo era aiutato da una dipendente senza contratto e percepiva anche il reddito di cittadinanza. Il tutto è stato però scoperto dalla Guardia di Finanza, con il professionista che è finito nei guai.

Scoperto dalla Finanza un commercialista evasore totale, l'uomo prendeva anche il reddito di cittadinanza (foto generica)
Scoperto dalla Finanza un commercialista evasore totale, l'uomo prendeva anche il reddito di cittadinanza (foto generica)

Le Fiamme Gialle del comando provinciale di Bologna, nel corso di un controllo fiscale, hanno scoperto che il commercialista era un evasore totale perché, nonostante lavorasse e fosse titolare di tre distinte partite Iva, era riuscito a nascondere al fisco quanto guadagnato in poco più di un anno e cioè oltre centomila euro.

L'uomo, per lo svolgimento dell’attività di assistenza fiscale e di disbrigo pratiche relative alla regolarizzazione di permessi di soggiorno e alle procedure di ricongiungimento familiare di cittadini extracomunitari, era coadiuvato da una dipendente a tempo pieno priva di contratto lavorativo, quindi completamente “in nero”.

I militari della Tenenza di Molinella hanno anche scoperto che l'uomo percepiva indebitamente il reddito di cittadinanza. Il consulente, infatti, anche dissimulando il possesso di redditi, percepiva da oltre 3 anni il sussidio senza averne diritto, essendo riuscito ad accumulare circa trentamila euro. L'uomo è stato così denunciato per il reato di indebita percezione di erogazioni pubbliche.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro