Fa il pieno con banconote false. Denunciato automobilista

Un automobilista marocchino è stato denunciato per aver pagato il pieno di metano con una banconota falsa da 20 euro. Il benzinaio ha riconosciuto l'uomo al secondo tentativo di truffa.

Fa il pieno con banconote false. Denunciato automobilista

Indagine-lampo dei carabinieri

‘Fregato’ da una banconota falsa con cui paga il pieno di metano al distributore: un automobilista è stato denunciato dai carabinieri. Nella giornata di domenica i militari hanno denunciato a piede libero alla Procura un 45enne, di nazionalità marocchina, residente a Granarolo, già noto alle forze dell’ordine. È accusato del reato di spendita di monete falsificate e truffa. L’episodio è successo nella tarda serata del 22 gennaio quando il 45enne, alla guida di un’utilitaria di colore grigio, si è recato in un distributore nel quartiere San Donato-San Vitale per effettuare il pieno di metano.

Al momento del pagamento l’automobilista ha consegnato all’addetto del distributore una banconota da 20 euro riferendogli che era l’unica modalità che aveva per pagare. Il benzinaio, appena si è reso conto che quella che aveva tra le mani era una banconota falsa, in quanto molto leggera e priva delle classiche zigrinature presenti sulla parte laterale, ha provato a fermare il 45enne, cercando di rincorrerlo, ma lo straniero è salito in macchina velocemente e si è allontanato. Dopo circa una settimana, il 45enne è ritornato nuovamente presso lo stesso distributore per fare rifornimento ed è stato riconosciuto dallo stesso addetto. I carabinieri, a quel punto, hanno avviato le indagini partendo proprio dalla targa del veicolo utilizzato dal 45enne. L’uomo, rintracciato dai militari, non ha potuto negare l’accusa, anche perché sulla parte laterale della banconota è riportata la dicitura, in lingua inglese, "This is not legal. It is to be used for motion props" ovvero "Questa banconota non è legale, viene usata come arredo di scena (nei film)". La banconota in questione è stata sequestrata.

z. p.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro