SIMONE SALE
Cronaca

Festa della Repubblica 2019 Bologna, folla alla celebrazione in piazza

La cerimonia solenne ha coinvolto una rappresentanza delle istituzioni e dei diversi corpi delle forze dell’ordine. Merola: "La nostra forza è convivere insieme"

Festa della Repubblica 2019 a Bologna (FotoSchicchi)

Festa della Repubblica 2019 a Bologna (FotoSchicchi)

Bologna, 2 giugno 2019 - In piazza Maggiore sventola il Tricolore. Anche a Bologna si celebra il 73esimo anniversario della nascita della Repubblica. Una cerimonia solenne ha coinvolto una rappresentanza delle istituzioni di città (tra cui il sindaco Virginio Merola) e provincia e dei diversi corpi delle forze dell’ordine, rigorosamente in alta uniforme. Tanta gente è accorsa per ammirare l'alzabandiera e la sfilata militare. 

Grande emozione per i numerosi presenti nei momenti fondamentali della celebrazione: l’alzabandiera sulle note dell’inno di Mameli, la parata dei gonfaloni dei comuni e la lettura del messaggio del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Questa è una cerimonia che ha ritrovato particolare impulso dal 2001 per opera dell’allora Presidente Carlo Azeglio Ciampi, molto attento a ricordare l’importanza dei simboli e dei momenti storici legati all’Italia come patria indivisibile.

Un'occasione "per ricordare quello che è stato fatto per l'Unità del nostro Paese e per ricordare che abbiamo una Costituzione, nata dalla Resistenza, e che la nostra forza è convivere insieme". Così il sindaco di Bologna Virginio Merola, questa mattina in Piazza Maggiore, ha risposto a una domanda dei cronisti sul significato delle celebrazioni del 2 giugno. Prima di assistere alla cerimonia solenne, a cui hanno partecipato autorità e cittadini. Il primo cittadino ha aggiunto: "La festa di oggi deve ricordarci anche che ci sono ancora troppe disuguaglianze nel nostro Paese, a cominciare dal nostro Mezzogiorno, e ci deve rinsaldare nel proposito di superare queste differenze e di lottare per una sana convivenza civile. Siamo un popolo aperto - ha concluso Merola - capace di accoglienza e capace di dare il meglio quando la situazione lo richiede". 

LEGGI ANCHE Onorificenze, cerimonia in Prefettura. Chi sono i premiati

image

Si è svolta, poi, a Palazzo Caprara, sede della Prefettura, la cerimonia di consegna da parte del prefetto Patrizia Impresa delle Onorificenze al merito della Repubblica: quest’anno sono 64 gli uomini e le donne che ricevono il riconoscimento per «benemerenze acquisite verso la nazione nel campo delle lettere, delle arti, dell’economia e nell’impegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici e umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari».

LEGGI ANCHE 2 giugno, tensione politica a Roma

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro