Garavini porta il sole nel diluvio del Galli

Il tanto atteso ex di turno decide la gara con il Mezzolara. I rossoblù interrompono una striscia di cinque sconfitte di fila.

Garavini porta il sole nel diluvio del Galli

Garavini porta il sole nel diluvio del Galli

IMOLESE

1

MEZZOLARA

0

IMOLESE: Laukzemis; Ale, Dall’Osso, Ciucci (1’st Diawara); Garavini, Gulinatti, Vlahovic (25’st Manzoni) Daffe; Capozzi (17’st Brandi), Rizzi (17’st Mattiolo), Raffini. A disp: Adorni, Kashari, Georgiev, Gospodinov, Manes. All.D’Amore.

MEZZOLARA: Malagoli; De Meio (29’st Benedettini), Vecchio, Cavazza, Cavina (10’st Andolina); Alessandrini, Corsi, Pecchia (20’st Tzvetkov); Bovo (29’st Fini), Dominici, Vinci. A disp: Bisazza, D’Elia, Chelli, Baldoni, Gamberini. All. Lega (Togni squalicato).

Arbitro: Santinelli di Bergamo.

Reti: 4’pt Garavini.

Note: ammoniti Dall’Osso e Pecchia.

E’ un inizio dolce di 2024 per l’Imolese, che al Galli batte 1-0 il Mezzolara e cancella la striscia di 5 sconfitte consecutive. Il ritorno in campo che ci voleva, dopo settimane estremamente complicate, nonché un notevole balzo in classifica, che consente ai rossoblù di guardare al futuro con un briciolo in più di tranquillità. Col successo di ieri pomeriggio, i ragazzi di D’Amore, tornano a piazzarsi al settimo posto, mantenendo quattro lunghezze di vantaggio sulla zona playout, ma soprattutto mettono la parola fine a una crisi di risultati che stava cominciando a farsi pesante. Così, il pubblico di Imola ha potuto festeggiare un successo casalingo che mancava da oltre due mesi (1-0 sulla Pistoiese lo scorso 1°novembre). Non si può dire lo stesso invece del Mezzolara, che prosegue nel suo momento no – con quella di ieri, sono diventate 15 le gare senza vittorie dei biancazzurri – e resta inchiodata al terzultimo posto in classifica.

Tanta pioggia e campo pesante, a condizionare fin da subito il match che però, dopo appena 4 minuti, si sblocca. Cross dalla destra che sorvola tutta l’area di rigore del Mezzolara e finisce sulla testa di Garavini, che beffa Malagoli e porta in vantaggio i suoi. Immediata reazione degli ospiti, che già dopo 2 minuti si erano fatti pericolosi con una punizione di Bovo, disinnescata da Laukzemis, all’esordio in campionato, che si gettano in avanti a più riprese, sia su palla inattiva sia in contropiede. Al 15’, i rossoblù tornano a battere un colpo con Rizzi, che scambia bene con Raffini al centro dell’area, senza trovare però il guizzo giusto per calciare in porta. Il ritmo cala nella seconda parte di primo tempo, che scivola via fino all’intervallo senza rischi, su entrambe le metà campo. Anche l’avvio di ripresa non regala particolari emozioni, nel mentre, sia D’Amore che Lega (il secondo di Romulo Togni, assente per squalifica), iniziano a modificare i rispettivi assetti, inserendo nuovi interpreti, tra questi Brandi, che torna in campo a due mesi di distanza dall’infortunio alla caviglia subito contro il Prato. A 20’ dalla fine, il Mezzolara si affaccia con pressione sulla trequarti rossoblù, ma Laukzemis si fa trovare pronto, chiudendo in uscita su Vinci, involatosi in solitaria verso la porta. Resterà l’unica emozione di un finale che l’Imolese porta a casa senza troppa sofferenza, conquistando tre punti pesantissimi.

Giovanni Poggi

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro