I lavori del Tram . Ispettori in città. Oggi la visita nei cantieri

Ieri i dirigenti del Mit negli uffici di Liber Paradisus. Orioli: "Verifica normale del pacchetto Pnrr".

I lavori del Tram . Ispettori in città. Oggi la visita nei cantieri

I lavori del Tram . Ispettori in città. Oggi la visita nei cantieri

Gli ispettori del ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture sono arrivati ieri negli uffici comunali di piazza Liber Paradisus. Un incontro prettamente tecnico che ha riguardato soprattutto una valutazione dei documenti relativi agli interventi finanziati dai fondi del Pnrr. Oggi, invece, ci sarà un vero e proprio sopralluogo su tutte le zone di cantierizzazione del tram da parte dei dirigenti del ministero dei Trasporti.

Obiettivo della due giorni: studiare le ’carte’ – con successiva visita sul ’campo’ – per verificare che l’andamento dei cantieri del tram e delle ciclovie urbane, oltre al potenziamento del trasporto pubblico locale, come il parco autobus regionale a zero emissioni, siano in linea con il cronoprogramma che impone tassativamente la fine dei lavori nel 2026. Il viceministro Galeazzo Bignami aveva ricordato al Carlino, senza mezzi termini, "che se non si chiudono i lavori entro il 2026, tocca al Comune pagare".

Da qui, la visita degli ispettori del Mit. Una volta terminata la missione, potranno essere chiesti ulteriori chiarimenti e integrazione di documenti, mentre da parte del Comune potranno essere inviate controdeduzioni.

Ad essere attivata è l’Unità di missione per l’attuazione del Pnrr del ministero, con tre suoi rappresentanti, in tandem con la Direzione generale per il trasporto pubblico locale e regionale e la mobilità pubblica sostenibile del ministero (che prevede altri tre dirigenti in città), per eseguire verifiche delle procedure che riguardano la gestione e concretizzazione dei progetti che beneficiano di fondi del Pnrr: questo porta alla ‘trasferta’ da Roma a Bologna di due giorni per controllare che la tabella di marcia sia rispettata.

Visita che non deve assolutamente stupire, secondo l’assessora alla Nuova Mobilità, Valentina Orioli: "Gli ispettori verificano tutto il pacchetto Pnrr sulla mobilità. Penso siano verifiche normali rispetto alle missioni in cui il Comune impegnato e che interesseranno tutte le città che hanno investimenti in corso".

ros. carb.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro