Il Dall’Ara ricorda Davide Ferrerio. Un video con Zuppi allo stadio

Sarà proiettato prima della partita: si vede il cardinale tenere le mani al giovane tifoso in coma irreversibile. Insieme ascoltano la canzone ’Deiva’, scritta per il ventiduenne dal suo amico storico Andrea Gallo

Davide Ferrerio

Davide Ferrerio

Bologna, 23 dicembre 2023 – Davide Ferrerio tornerà, per un attimo, nello stadio del suo Bologna. Oggi pomeriggio, prima del fischio d’inizio della partita tra i rossoblù e l’Atalanta, al Dall’Ara verrà infatti trasmesso un video registrato nelle scorse settimane nella clinica dove Davide si trova ricoverato. Il giovane è infatti in coma irreversibile dall’11 agosto 2022, giorno in cui, mentre era in vacanza a Crotone, venne brutalmente aggredito per uno scambio di persona dal ventitreenne Nicolò Passalacqua, condannato in primo grado a 20 anni e quattro mesi. Nel video, nel quale è presente anche l’arcivescovo di Bologna e presidente della Cei, Matteo Maria Zuppi, mentre stringe le mani del ventenne, viene fatta ascoltare a Davide la canzone ‘Deiva’ – il nomignolo con cui amici e familiari chiamano il giovane tifoso rossoblù e presente anche sulla sua maglietta del Bologna, sopra dal numero 10 – composta durante questo anno dal suo amico d’infanzia, Andrea Gallo.

Allo stadio saranno presenti il papà di Davide, il fratello Alessandro e la mamma Giusy. "Sarà un momento importante – le parole della madre –, per tutti quanti. Il Bologna sta andando davvero alla grande e mio figlio non può assistere a niente di tutto questo perché da più di un anno si trova in quelle condizioni. Davide amava la sua squadra, andava allo stadio anche se fuori c’era un uragano. L’amore della mia vita è lì, in mezzo alla curva, insieme ai tifosi e a tutti noi".

Oggi pomeriggio Davide potrà tornare allora in quello stadio che tanto amava, con la squadra del suo cuore. La canzone composta da Andrea – i due ragazzi hanno trascorso tantissime estati insieme a Crotone e quella maledetta sera dell’11 agosto 2022 era proprio Andrea che Davide stava aspettando in strada, per andare a mangiare una pizza insieme: appuntamento cui però il bolognese non è mai arrivato – è profonda e piena di domande. Una su tutte: "Come si sta dall’altra parte?". Un brano che è anche un augurio, quello che Ferrerio possa un giorno tornare a trascorrere le estati con la sua famiglia e i suoi amici: "Riprenderò gli esami – canta Andrea – che io non ho dato e poi concluderò un discorso che non è finito". Parole che richiamano alla speranza, quella di rivedere Davide, come se tutto fosse stato lasciato momentaneamente in sospeso in attesa del suo ritorno. Intanto oggi, al Dall’Ara, ci sarà un tifoso in più. Un tifoso speciale che speriamo possa tornare, un giorno, in quella curva che tanto amava.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro