Il delivery della ’coca’ con l’auto a noleggio

Arrestato dai carabinieri per spaccio un marocchino di 28 anni dopo la consegna a un cliente nel parcheggio di un supermercato

Il delivery della ’coca’ con l’auto a noleggio

Il delivery della ’coca’ con l’auto a noleggio

Nasconde la droga nel calzino che getta alla vista dei carabinieri. Un 28enne è stato arrestato per spaccio di cocaina. Sono stati i carabinieri della sezione Radiomobile della Compagnia di San Giovanni in Persiceto a fermare e ammanettare il 28enne, un marocchino, senza fissa dimora, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. È successo nella serata del 6 gennaio nel parcheggio della Coop di via Sibirani a Sant’Agata Bolognese.

I militari del Norm di San Giovanni erano impegnati nei consueti servizi di controllo del territorio quando la loro attenzione è stata richiamata dal gesto di un automobilista che è stato visto consegnare un involucro sospetto a un passante che si era avvicinato al finestrino dell’auto. Questo aveva ricambiato il gesto consegnando dei soldi. Sospettando di aver assistito alla vendita di sostanze stupefacenti, i carabinieri sono intervenuti subito e mentre si stavano avvicinando i due soggetti sono fuggiti. Il pedone è riuscito ad allontanarsi, facendo perdere le tracce, mentre l’automobilista è stato raggiunto, identificato in un 28enne marocchino e perquisito.

Le operazioni di ricerca all’interno dell’automobile, una Fiat 500 a noleggio, hanno consentito di trovare 2.575 euro in banconote di vario taglio. Nelle vicinanze del veicolo, invece, i militari di San Giovanni hanno trovato un calzino grigio che il conducente aveva gettato dal finestrino durante la fuga. All’interno del calzino, i carabinieri hanno trovato diciannove involucri di sostanza stupefacente, del tipo cocaina del peso complessivo di 15 grammi. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il 28enne è stato trattenuto in camera di sicurezza in attesa di essere tradotto in Tribunale per il Giudizio direttissimo tenutosi ieri mattina. A seguito di questo l’arresto del 28enne è stato convalidato e il marocchino è stato sottoposto al divieto di dimora nella Città Metropolitana di Bologna.

Zoe Pederzini

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro