Il Pratello scoppia: toccata quota 40 E i poliziotti sono sotto organico

L’appello della Fp Cgil: "Evitiamo che si ripetano i disordini di dicembre scorso"

Il Pratello scoppia: toccata quota 40  E i poliziotti sono sotto organico
Il Pratello scoppia: toccata quota 40 E i poliziotti sono sotto organico

Quaranta giovanissimi ospiti, personale all’osso tra ferie e trasferimenti. È questa l’attuale situazione del Pratello. Un contesto che desta la preoccupazione dei sindacati, che temono si possano ripetere i disordini dello scorso dicembre. "La Fp Cgil – scrive in una nota il segretario Salvatore Bianco – ha raccolto numerose lamentele dal personale di penitenziaria dell’Istituto Penale Minorile, che segnala l’ennesima situazione di grave sovraffollamento della struttura, con la presenza di ben 40 detenuti ristretti. A rendere ancora più difficile la situazione, si è aggiunta la disposizione di rientro in sede di due agenti distaccati da un altro Ipm in pieno piano ferie estive, situazione che mette ancora più in difficoltà il già carente personale".

Una situazione, in numeri, simile a quella dello scorso dicembre. "L’istituto – continua la nota – a dicembre è stato teatro di episodi gravissimi, che si auspica non si ripetano, ma considerata anche l’emergenza alla casa circondariale, dove a causa del sovraffollamento è stato necessario sospendere gli ingressi dei nuovi giunti, chiediamo all’Amministrazione di disporre, quanto prima, lo sfollamento del Pratello. Sui numeri del personale, poi, si chiede l’immediata assegnazione di un congruo numero di personale tale da garantire i diritti soggettivi dei lavoratori ed il normale svolgimento di tutte le attività, compreso il servizio di traduzione e piantonamenti, considerato che a svolgere servizio a turno nella struttura risultano essere assegnati circa 30 operatori".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro