Il trasporto pubblico a portata di App

La Regione Emilia-Romagna investe milioni per digitalizzare il trasporto pubblico, permettendo prenotazioni, pagamenti e intermodalità tramite app.

Il trasporto pubblico a portata di App

Il trasporto pubblico a portata di App

Un trasporto pubblico sempre più digitalizzato, a portata di app, dall’organizzazione dello spostamento alla sua prenotazione, comprendendo l’intermodalità dei mezzi, fino al pagamento del biglietto online, non solo del bus, del treno, del taxi, bikesharing e carsharing, ma anche, in prospettiva, del cinema, del teatro, dell’attrazione da visitare. Per raggiungere questo risultato l’Emilia-Romagna può contare su 2,3 milioni di euro messi a disposizione dal Pnrr all’interno del progetto "Mobilità as service for Italy" (è una delle Regioni scelte dal ministro dei

Trasporti per la prima sperimentazione di una completa digitalizzazione del trasporto pubblico locale su scala nazionale) e su 11,5 milioni di euro dal Programma Por Fesr 2021-2027. "Presentiamo una strategia, più che un semplice progetto, una strategia messa in campo dalla Regione insieme alle aziende del trasporto pubblico su gomma e del trasporto ferroviario – spiega l’assessore regionale ai Trasporti Andrea Corsini – L’obiettivo è quello di far fare un ulteriore salto di qualità al grande tema della transizione digitale che investe e dovrà investire sempre di più anche il trasporto pubblico locale". Nei nus si potrà pagare ovunque con le carte. Alla presentazione anche Giuseppina Gualtieri, presidente di Tper; Alberto Cirelli, presidente di Seta; Roberto Sacchetti, presidente di Start; Valeria Sghedoni, vicepresidente di Tep.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro