La casa politica per i cattolici è già una realtà

L'articolo di Lanfranco Massari sostiene che i cattolici devono riprendere la propria identità e valori per essere rilevanti nella società. Sottolinea che Forza Italia è il partito politico che permette la convivenza di diverse ispirazioni e posizioni, inclusa quella cattolica.

La casa politica per i cattolici è già una realtà
La casa politica per i cattolici è già una realtà

Lanfranco

Massari*

O noi cattolici riprendiamo in mano la nostra identità e quello che abbiamo ereditato, senza dimenticare ma anzi vantando la distintività dei valori che hanno fatto l’Italia e l’Europa, e ripartiamo dai principi universalistici e attuali della Dottrina Sociale della Chiesa per dialogare con tutti, oppure la nostra presenza nella società, non solo in politica, rimarrà un devoto e nostalgico ricordo. Ha perciò ragione e va ascoltato il vescovo monsignor Mario Toso, quando ricorda quella che dovrebbe essere l’origine dell’impegno politico di ogni cattolico e con esso l’incidenza pubblica della fede cristiana. È un richiamo alla responsabilità personale, a non rinunciare di essere rilevanti in ogni aspetto della realtà. L’esperienza di fede è anzitutto una grande avventura umana che arriva a informare e a investire tutti gli aspetti della vita, comprese la cultura e la politica. Questo non è dogmatismo o fondamentalismo, ma realismo laico; è il voler fare i conti con la realtà tenendo presente la totalità dei suoi fattori costitutivi. Non è vero, come Gian Luca Galletti sostiene, che non possa esistere oggi in Italia un partito laico ove possano convivere ispirazioni e posizioni diverse. Esiste già, occorre la libertà e la volontà di ammetterlo: nella realtà italiana l’unica forza politica che permette quella convivenza è Forza Italia. In FI si incontrano e convivono la grande tradizione del movimento cattolico con quella liberaldemocratica e socialista riformista. Dalla sua nascita a opera di Silvio Berlusconi e ancor più ora, FI incarna l’identità di un movimento politico popolare, cristiano e liberale, moderato e riformista, europeista. Non parlo per sentito dire ma per esperienza personale. In Forza Italia i cattolici impegnati si sentono a casa e tornano a incidere politicamente assieme ad altri non cattolici, con una proposta politica laica rivolta al bene comune di Bologna e del Paese.

*Coordinatore di Forza Italia Città di Bologna

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro