La Pro Patria dura solo un tempo

La Pro Patria subisce una sconfitta contro il Fiorenzuola, con i padroni di casa che dominano e segnano tre gol. Il capo allenatore squalificato influisce sul risultato.

La Pro Patria si fa ribaltare dal Fiorenzuola e incassa così il secondo stop di fila nel campionato di serie C. Dopo un avvio furente dei padroni di casa che mettono alle corde la formazione di Le Noci, oggi capo allenatore per la squalifica di Colombo, i tigrotti cinicamente passano avanti con la grande imbucata centrale di Ferri per Pitou, controllo di petto e sinistro preciso nell’angolino per un gol di pregevole fattura. Nella ripresa il Fiorenzuola riprende subito come aveva iniziato la partita e la Pro Patria va in confusione. Al 7’ Alberti raccoglie un rimpallo e dal limite dell’area piccola fulmina Rovida. Al 20’ segna Alberti. Poco prima della mezzora arriva anche il tris piacentino: tiro di D’Amico ed inserimento in spaccata di Gonzi, che insacca.

Oggi a chiudere il turno Pergolettese-Novara e Renate-Arzignano.

Luca Di Falco

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro